La vittoria del Vangelo sulle bombe

Il 6 e il 9 agosto di 75 anni fa furono sganciate due bombe atomiche sul Giappone, prima a Hiroshima e poi a Nagasaki.

Ora che una esplosione ha seminato morte e dolore in Libano è quanto mai necessario fare memoria di chi ha vissuto un simile dramma senza covare sentimenti di odio e di vendetta, come seppe fare il medico giapponese convertito Takashi Nagai.

Il libro I Figli di Nagasaki è il testamento spirituale di Takashi Nagai ai figli, perché - ormai molto malato - sa che non vivrà ancora a lungo ed è consapevole che rimarranno presto orfani (la moglie è morta durante l’esplosione della bomba atomica): vuole insegnare loro che  l’unica via buona è il Vangelo.

Ne Il Rosario di Nagasaki Takashi ricorda alcuni episodi molto commoventi, avvenuti in città prima e dopo lo scoppio, che lo coinvolgono ma che riguardano anche i suoi concittadini che con fatica cercano di ritornare  alla vita. Il titolo riprende il rosario che Takashi ha trovato parzialmente fuso tra le rovine della sua casa accanto ai resti mortali di sua moglie.

Due libri preziosi - recensiti da Cammilleri su La Nuova Bussola quotidiana - che ci aiutano a vivere la grande esperienza spirituale del perdono.

Attenzione:
Tutti gli ordini fatti sul sito www.fedecultura.com per l'Italia di libri cartacei effettuati dall'8 agosto 2020 verranno spediti dal 31 agosto 2020 in ordine di arrivo. Su tutti gli ordini fatti entro il 30 agosto 2020 solo 1 euro di spese di spedizione per ordini pagati con carta, paypal o bonifico anticipato a partire da un ordine di oltre 30 euro. Questa riduzione non vale per ordini in contrassegno.

Commenti

Post popolari in questo blog

L'atto di dolore perfetto nel tempo della pandemia

Nata per il paradiso. La straordinaria vita di Laura Degan giunta in cielo a sette anni dopo cinque di tumore

La Dad è un rischio. Per i ricoveri di adolescenti boom