martedì 12 febbraio 2019

Sugli abusi liturgici noi ministri dovremmo rendere conto a Dio

Il parroco affida le parole della consacrazione ad un laico. E il vescovo interviene tuonando contro i sacrilegi a messa. Succede a Reggio Emilia dove Massimo Camisasca pubblica una lettera molto dura sugli abusi e il rispetto delle norme liturgiche: "Dovremo risponderne davanti a Dio"
Di Andrea Zambrano in La Nuova Bussola Quotidiana 10-02-2019
"E' gravemente illecito associare i fedeli alle parole del Canone e addirittura chiedere loro di pronunciarne qualche

lunedì 11 febbraio 2019

VI Domenica

L'annuncio delle "beatitudini" approfondendo le situazioni storiche e dei "guai" per chi si ferma alle apparenze e resta a livello delle constatazioni superficiali non cogliendo che quelle situazioni che a noi sembrano sfavorevoli possono essere in realtà favorevoli e quelle che a noi sembrano favorevoli possono essere in realtà sfavorevoli
L'anno liturgico è un grande cammino di fede in Lui risorto che ci fa rivivere fatti e detti storici dell'incarnazione che il Vangelo ci memorizza. Nelle domeniche del Tempo

sabato 9 febbraio 2019

Il Manifesto della fede del cardinale Gerhard Muller

I riferimenti al Catechismo costituiscono il filo conduttore del Manifesto, che si apre con una professione di fede nella Santissima Trinità, "epitome della fede di tutti i cristiani", che "segna una differenza fondamentale nella fede in Dio e nell'immagine dell'uomo rispetto alle altre religioni". Quindi la fede nella Chiesa, la cui autorità, "si estende a tutti gli elementi di dottrina, ivi compresa la morale, senza i quali le verità salvifiche della fede non possono essere custodite, esposte e in continuità osservate".
In Corrispondenza Romana 09 febbraio 2019
«Non sia turbato il vostro cuore!» (Gv 14,1). E' con questo versetto del Vangelo che si apre il "Manifesto della Fede" del cardinale Gerhard Cardinale Müller, diffuso domenica 10 febbraio in sette lingue.
Ciò che ha spinto il cardinale a offrire una testimonianza pubblica della Verità cattolica è stata la richiesta di «molti vescovi, sacerdoti, religiosi e laici della Chiesa cattolica», preoccupati per la «sempre più diffusa confusione

giovedì 7 febbraio 2019

Il Documento sulla fratellanza universale avvia uno storico processo e contiene valori importanti

 Un conto riconoscere aspetti di verità e bontà nelle altre religioni e che in tutte le persone che vi appartengono, non ancora raggiunte dal Vangelo, sono anch'esse "in vari modi ordinate al popolo di Dio" (Lumen gentium 16) e altro dal Concilio affermare che "il pluralismo e la diversità di religione" sono voluti da Dio: nessuna fraternità naturale è realizzabile senza l'aiuto soprannaturale di Gesù Cristo
Di Luisella Scrosati in La Nuova Bussola Quotidiana 7-2-2019
Non è intenzione di questa riflessione oscurare l'importanza del Documento sulla fratellanza universale, ai fini di una pacifica convivenza tra i popoli, firmato da

lunedì 4 febbraio 2019

V Domenica

Oggi la liturgia si propone la vocazione di Pietro con gli Apostoli e quindi dei suoi successori
Il Vangelo ci presenta Gesù che sta predicando sulla riva del lago e che, per non essere oppresso dalla folla, decide di salire su una barca, quella di Simone, avviando con i gesti un ministero petrino perenne per tutta la  Chiesa di ogni tempo e di ogni luogo con una continuità diacronica, la Tradizione, e sincronica, la comunione cattolica. Alla fine della predica Gesù dice a Simone: "Prendi il largo!" (in latino Duc in

domenica 3 febbraio 2019

I cattolici stanno sempre con il Papa, anche se trovano discutibili alcune sue azioni

"Parlare di abusi sui minori da parte di sacerdoti ignorando che oltre l'80% sono atti omosessuali significa non voler risolvere la questione", "il problema più grave è la tendenza al compromesso con il mondo, la rinuncia a proclamare la verità tutta intera"
Intervista del cardinale Gerhard Muller a Riccardo Cascioli in BussolaQuotidiana 03-02-2019."I cattolici stanno sempre con il Papa, anche se trovano discutibili alcune sue azioni"; "il più grave problema oggi della Chiesa è il relativismo dottrinale"; "Quando ci sono messe "non cattoliche" i fedeli hanno il diritto di protestare".

Cardinal Müller, tra venti giorni ci sarà il vertice in Vaticano sugli abusi sessuali, uno scandalo che sta offuscando l'immagine della Chiesa, ma che anche all'interno provoca molte tensioni…

Credo che anzitutto questo tema vada compreso nella sua dimensione reale. Per quanto sia uno scandalo grave è ingiusto generalizzare, perché gli abusi riguardano comunque una parte molto limitata di sacerdoti. E io mi sento

lunedì 28 gennaio 2019

Domenica IV

Dio ci ama gratuitamente non come conseguenza della buona volontà ma per renderla possibile: il suo amore fino al perdono è gratuito e lo ha scritto nel cuore di tutti gli uomini collegando Verità-Amore
Il Vangelo di questa domenica è la continuazione di quello che abbiamo ascoltato come Parola di Dio domenica scorsa. Gesù nella sinagoga di Nazareth legge un passo di Isaia e poi lo commenta con queste parole: "Oggi si è adempiuta la Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi" (Lc 4,21).
I suoi concittadini rimangono meravigliati, perché egli pronuncia parole di grazia. Poi però si chiedono: "Non è il

martedì 22 gennaio 2019

III Domenica

La non esperienza di Dio che ogni giorno, attraverso la Scrittura, mi parla è ignoranza o freddezza di amore in rapporto a  Cristo e di unità con i fratelli
Dio si fa presente spiritualmente attraverso la Bibbia (Antico e Nuovo Testamento, Antica e Nuova Storia di amore di Dio con l'umanità e con ciascuno) per raggiungerci sacramentalmente a cominciare dalla Celebrazione eucaristica. Il silenzio mortale è quello con Dio.
La prima lettura ci riferisce che Esdra, lo scriba, tornato dall'esilio assieme a molti ebrei, ha organizzato un ascolto

martedì 15 gennaio 2019

II Domenica

A Cana il primo segno della Nuova Alleanza, della Nuova Storia divina di Amore che Gesù manifesterà nella sua passione e che Risorto attualizzerà in ogni celebrazione eucaristica soprattutto della Domenica
La memoria evangelica ci riporta oggi a Cana di Galilea dove c'è uno sposalizio, a cui è stata invita la madre di Gesù e, tramite lei è stato invitato anche Gesù con i suoi discepoli. Durante il banchetto, Maria si accorge che sta per mancare il vino. E lo dice a Gesù dicendo ai servi "Fate quello che vi dirà".
Gesù fa riempire le giare di cinquecento litri di acqua e la fa portare al maestro di tavola. Quando gliela portano,

giovedì 10 gennaio 2019

Imparare ad amare per amare nella verità

L'amore umano non può non risolversi e non comprendersi se non in  quello divino e perfetto: la Trinità Santissima del Dio Cattolico
Stefano Peretti, sacerdote esercita il ministero nella diocesi di Mantova, è docente di Pedagogia generale presso l'Istituto Superiore di Scienze Religiose "San Francesco" e insegna Multiculturalismo ed etica di riconoscimento presso l'Accademia di Scienze Umane e Sociali di Roma.
Dopo la pubblicazione In cammino verso il logos nel 2015