domenica 28 febbraio 2016

Preghiera 66

8 marzo 2016
“Sono pochi, Signore, quelli che si salvano?” “Tu devi salvare tutti, Signore?” “Cerca di entrare per la porta stretta!” per non essere esposto al pensiero e all’azione del Maligno
Liturgia della XXI domenica del tempo ordinario – Anno C. Mi rifaccio liberamente nell’Omelia e nella Catechesi all’Omelia di don Ratzinger del 27 agosto 1989 a Kirche
All’inizio: 87 – Apri le tue braccia
Alla Comunione: 153 E’ giunta l’ora
All’esposizione: 193 Inni e canti
Omelia
Anche oggi Gesù ascolta le nostre domande, convenendo insieme per la preghiera di liberazione, di guarigione, di consolazione. E nel Vangelo uno allora o questa sera qualcuno di noi gli chiede: “Sono pochi, Signore, quelli che si salvano?” Ci si immagina Dio come una specie di maestro di

giovedì 25 febbraio 2016

Domenica di quaresima III

La necessità della conversione cioè di un cambiamento di mentalità e di vita nel cammino quaresimale

La liturgia di questa terza domenica di Quaresima ci presenta il tema della conversione al Vangelo cioè di un cambiamento di mentalità e di vita nel cammino quaresimale verso il Triduo pasquale di morte, sepoltura, risurrezione o presenza sacramentale del risorto nella Chiesa, nei suoi gesti sacramentali di confessione e comunione pasquali come nostra unica salvezza. Nella prima lettura, tratta dal libro

I Vescovi del Triveneto hanno richiamato la legge naturale

Il contenuto della legge morale naturale è pure rivelato (San Paolo ai Romani), è proposto dal Catechismo (1901, 1852ss, 2036, 2070ss, 2235), ne ha parlato San Giovanni Paolo II all’Onu nel 1995, Benedetto XVI e Papa Francesco nelle visite al Parlamento tedesco. Benedetto XVI in particolare ai vescovi degli Stati Uniti il 19 gennaio 2012 che pubblichiamo: la legge naturale è come una lingua che ci parla di noi e di come dobbiamo vivere. Nel 2008 il Documento della Commissione teologica internazionale: Alla ricerca di un’etica universale. Nuovo sguardo sulla legge naturale. Prima

martedì 23 febbraio 2016

Paolo VI e le suore violentate in Congo. Ciò che quel papa non disse mai

di Sandro Magister
Nella pirotecnica conferenza stampa sul volo di ritorno dal Messico a Roma, papa Francesco ha tra l'altro ritirato fuori la storia che "Paolo VI – il grande! – in una situazione difficile, in Africa, ha permesso alle suore di usare gli anticoncezionali per i casi di violenza". Ed ha aggiunto che "evitare la gravidanza non è un male assoluto, e in certi casi, come in quello che ho menzionato del beato Paolo VI, [ciò] era chiaro".

Due giorni dopo, anche padre Federico Lombardi ha ritirato fuori la stessa storia, in un'intervista alla Radio Vaticana fatta con l'intento di raddrizzare ciò che era andato storto nelle dichiarazioni del papa riprese dai media, che sul via libera agli anticoncezionali avevano già cantato vittoria:

"Il contraccettivo o il preservativo, in casi di particolare emergenza e gravità, possono anche essere oggetto di

lunedì 22 febbraio 2016

Intervista a papa Francesco

2016-02-19 Radio Vaticana
Sui giornali di tutto il mondo grande risalto oggi alla conferenza stampa del Papa sull’aereo che lo riportava a Roma dal Messico. Tra i temi che hanno maggiormente attratto l’attenzione dei media: le parole su Trump e l’immigrazione, la questione dei greco-cattolici dopo l’incontro tra Francesco e Kirill, il virus Zika e il ricorso ad aborto e

sabato 20 febbraio 2016

Domenica di quaresima II

Nel cammino della Quaresima ogni giorno qualche momento per la preghiera silenziosa e per l’ascolto della Parola di Dio al mattino con la prima Lettura biblica e alla sera con il Vangelo del giorno
Questa domenica, la seconda di Quaresima, si caratterizza come domenica della Trasfigurazione di Cristo. Infatti, nell’itinerario quaresimale al triduo pasquale di morte, sepoltura, risurrezione o sua presenza continua attraverso la

martedì 16 febbraio 2016

L'intervento del metropolita ortodosso Hilarion al Sinodo del 2015

L’intervento del metropolita ortodosso Hilarion al Sinodo del 2015 e passi della Dichiarazione congiunta tra Papa Francesco a l’Avana il 12 – 2 -2016 e il Patriarca Kiril

Santità,
Beatitudini, Eminenze e Eccellenze,
a nome di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill e di tutta la Chiesa ortodossa russa rivolgo il nostro saluto fraterno a tutti voi, in occasione della XIV Assemblea Generale del Sinodo dei Vescovi della Chiesa cattolica, dedicata al tema della famiglia.
Nel nostro mondo turbolento e inquietante, l’uomo ha bisogno di basi solide e incrollabili su cui poggiare, per costruire su di esse con fiducia la propria vita. La società laica, orientata principalmente alla soddisfazione dei desideri

Colonizzazini ideologiche

Sotto il pretesto della modernità si crede che la famiglia sia un modello superato e si insinuano nelle nostre società – che si dicono società libere, democratiche, sovrane – si insinuano colonizzazioni ideologiche che le distruggono, e finiamo per essere colonie di ideologie distruttrici della famiglia, del nucleo della famiglia, che è la base di ogni società (Papa Francesco)

Incontro con le famiglie in Messico il 15 febbraio
Carissimi fratelli e sorelle,
Rendo grazie a Dio per essere oggi in questa terra del Chiapas. È bello essere su questo suolo, è bello essere su questa terra, è bello essere in questo luogo che grazie a voi

Con il demonio non si dialoga

“Con il demonio non si dialoga! Non si può dialogare! Perché ci vincerà sempre. Solo la forza della Parola di Dio  lo può sconfiggere! Abbiamo scelto Gesù e non il demonio: vogliano seguire le sue orme, ma sappiamo che non è facile” (Papa Francesco)

Da Guadalupe a Ecatepec, il Papa ha trascorso la seconda giornata in Messico proponendo in due omelie un itinerario spirituale che invita ad affidarsi alla Madonna e al Signore per combattere le insidie del Demonio che oggi con una

sabato 13 febbraio 2016

Il secolarismo spinge ai margini i cristiani

Preoccupazione comune nella dichiarazione congiunta di cattolici e ortodossi: in tanti paesi i cristiani si scontrano sempre più frequentemente con una restrizione della libertà religiosa, del diritto di testimoniare le proprie convinzioni e la possibilità di vivere conformemente ad esse, quando paesi guidati  dall’ideologia di un secolarismo tante volte aggressivo, cercano di spingerli ai margini della vita pubblica
Oggi la secolarizzazione investe la Dottrina sociale cristiana

Domenica di quaresima I

Misericordia e vera giustizia nel cammino quaresimale nell’Anno giubilare della misericordia

Mercoledì scorso, con il rito tradizionale delle Ceneri unito all’astinenza e il digiuno per la carità, siamo entrati nel cammino quaresimale, tempo di conversione e di penitenza in preparazione al Triduo Pasquale del Signore morto, sepolto e risorto per essere, attraverso la Chiesa sempre,

Non temere, è più grande al misericordia del Padre dei tuoi peccati

Proprio la condizione consapevole di   Pietro come peccatore richiede che il Signore non si allontani da lui, allo stesso modo in cui un medico non può allontanarsi da chi è malato
“Il Vangelo di questa domenica racconta – nella redazione di san Luca – la chiamata dei primi discepoli di Gesù (Lc 5,1-11). Il fatto avviene in un contesto di vita quotidiano: ci sono alcuni pescatori sulla sponda del lago di Galilea, i quali, dopo una notte di lavoro senza pescare nulla, stanno lavando e

Il mondo occidentale, il mondo orientale e la Cina per mantenere l'equilibrio di pace

Il mondo occidentale, il mondo orientale e la Cina hanno la capacità di mantenere l’equilibrio di pace attraverso il dialogo per evitare una Terza Guerra Mondiale che sta avanzando furtivamente
IL “SOGNO” CINESE: L’INTERVISTA INTEGRALE DEL PAPA A CURA DI: Francesco Sisci feb 7, 2016

Che cosa è la Cina per Lei? Come immaginava fosse la Cina quando era giovane, dato che la Cina, per l’Argentina, non è l’Oriente, ma il Far West?Che cosa significa Matteo Ricci per Lei?
“Per me la Cina è sempre stata un punto di riferimento di grandezza. Un grande Paese. Ma oltre a un gran Paese, una grande cultura, con una saggezza inesauribile. Da ragazzo, ogni volta che leggevo qualcosa sulla

sabato 6 febbraio 2016

Non c'è una sola modernità

“Non c’è una sola  modernità. C’è quella che nei Paesi occidentali gode di una vera egemonia. Ma c’è anche un’altra modernità, nel vasto mondo e nei nostri Paesi. E’ la modernità che vediamo oggi al Family Day. Una modernità che fa nascere figli, contrastando la crisi demografica che si sta mangiando l’Europa. Una modernità che ha fiducia nel futuro e crea nei legami sociali. Senza di essa, anche la modernità oggi egemone avrebbe poche speranze” (Camillo Ruini)

Colloquio con Camillo Ruini a cura di Aldo Cazzullo in Corriere della Sera.
Tra le numerose posizioni riguardo al “Family Day” del 30 gennaio contro l’incombente legalizzazione in Italia delle unione omosessuali con connessi “diritti” di adozione, ce n’è una che si è distinta su tutte: per l’autore, per il campo progressista e marxista da cui proviene e più ancora per le cose dette di quella parte che riportiamo su un’”emergenza antropologica”. 
Cardinale, come mai non va al Circo Massimo? 
«Anzitutto per motivi fisici. Sono molto anziano e fatico a stare in piedi a lungo, come vede. E poi penso di aver già

Rendere giusti cioè fare la giustizia con la misericordia

Se la vostra giustizia non sarà superiore alla giustizia retributiva, che giustamente infligge una pena al colpevole, non arriverete alla vera giustizia nella quale l’ingiusto diventa giusto, perché perdonato e aiutato a ritrovare la via del bene: questo è fare giustizia vera attraverso la misericordia cioè rispondendo al male con il bene come fa sacramentalmente il Padre attraverso il Figlio nello Spirito Santo

Nella catechesi su Misericordia e Giustizia proposta nell’Udienza Generale del 3 febbraio Papa Francesco ha spiegato la strada per arrivare alla vera giustizia. In quella retributiva dei tribunali umani la vittima di un sopruso si rivolge al giudice in tribunale e chiede che venga fatta

Pio e Ludovico, campioni della perfezione del Padre cioè della misericordia

San Pio e san Leopoldo non si accostavano al peccatore confidando nella propria santità ma mettendosi, con umile sincerità, al loro stesso livello: “Non abbia paura, sa, non abbia riguardo! Vede, anch’io, benché frate e sacerdote sono tanto misero…”. Negli ultimi anni  cercavano qualche persona amica che tenesse loro compagnia. 

Propongo una breve presentazione di Antonio Maria Sicari del 04- 02-2016 su La nuova Bussola Quotidiana. 

Entrare nella Basilica di San Pietro ed essere subito accolti dalle spoglie mortali di san Leopoldo Mandic e di san Pio da Pietrelcina – due frati cappuccini, particolarmente amati dal popolo, che dedicarono la vita al ministero del confessionale

mercoledì 3 febbraio 2016

Preghiera a San Michele

“Michele lotta per ristabilire la giustizia divina; difende il Popolo di Dio dai suoi nemici e soprattutto dal nemico per eccellenza, il diavolo. E San Michele vince perché in Lui è Dio che agisce” (Papa Francesco)

Nel Rito riformato per gli Esorcismi sono proposte Preghiere ad uso privato dei fedeli dove c’è l’invocazione a San Michele Arcangelo che si rifà a quella di Leone XIII che pubblichiamo. Parto dalle parole del Santo Padre in occasione della Benedizione della Nuova Statua di San Michele Arcangelo nei Giardini Vaticani il 5 luglio 2013.
“Nei Giardini Vaticani ci sono diverse opere artistiche; questa, che oggi si aggiunge, assume però un posto di particolare rilievo, sia per la collocazione, sia per il significato che esprime. Infatti non è solo un’opera celebrativa, ma un

Collezione Family Day

Dai due protagonisti del Family Day due testi imprescindibili per combattere la Buona Battaglia in favore della famiglia come nel progetto di Dio. Due libri insieme scontati del 50%.

Uscire dall'alienazione esistenziale del dono della vita

Ci prepariamo alla Quaresima di questo Anno Giubilare, tempo favorevole per poter finalmente uscire dalla propria alienazione esistenziale di ritenersi ricchi pur essendo spiritualmente poveri grazie all’ascolto della Parola e delle opere di misericordia corporali e spirituali

Il Vangelo ci presenta Gesù che sta predicando sulla riva del lago e che, per non essere oppresso dalla folla, decide di salire su una barca, quella di Simone. Alla fine della predica Gesù dice a Simone. “Prendi il largo e calate le reti per la

Capaci di combattere l'ignoranza

E quando alla sera della vita, ci sarà chiesto dell’amore nelle opere di misericordia corporale, ugualmente se avremo aiutato le persone a uscire dal dubbio, se ci saremo impegnati ad accogliere i peccatori, ammonendoli o correggendoli, se saremo stati capaci di combattere l’ignoranza, soprattutto quella riguardante la fede cristiana e la vita buona

Discorso di Papa Francesco ai partecipanti alla Plenaria della Congregazione per la Dottrina della Fede del 29 gennaio 2016

Cari fratelli e sorelle,
vi incontro a conclusione dei lavori della vostra Sessione Plenaria; vi saluto cordialmente e ringrazio il Cardinale Prefetto per le sue cortesi parole.
Ci troviamo nell’Anno Santo della Misericordia. Spero che in questo Giubileo tutti i membri della Chiesa rinnovino la loro

Nella Quaresima dell'Anno Giubilare le opere di misericordia corporali e spirituali

Se mediante le opere di misericordia corporali tocchiamo la carne di Cristo nei fratelli e sorelle bisognosi di essere nutriti, alloggiati, visitati, quelle spirituali – consigliare, insegnare, perdonare, ammonire, pregare – toccano più direttamente il nostro essere peccatori. Le opere corporali e quelle spirituali non vanno perciò mai separate

Messaggio del Santo Padre Francesco per la Quaresima 2016. “Misericordia io voglio e non sacrifici” 

(Mt 9,13). Le opere di misericordia nel cammino giubilare
1. Maria, icona di una Chiesa che evangelizza perché evangelizzata 
Nella Bolla d’indizione del Giubileo ho rivolto l’invito affinché «la Quaresima di quest’anno giubilare sia vissuta più intensamente come momento forte per celebrare e