mercoledì 28 febbraio 2018

Il tradimento di chierici per mancanza di fede

Nei giorni scorsi il cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il Culto Divino, era in Belgio, dove  alla presentazione del suo libro “Dio o niente”, ha risposto a certi tentativi di modificare la morale cattolica, in particolare per quello che riguarda il matrimonio e la famiglia, oltre che l’insegnamento sulla vita. Si può leggere in certe sue parole una risposta alle esternazioni del cardinale tedesco Reinhard Marx, del vicepresidente di quella conferenza episcopale, Franz-Josef Bode, e al cardinale di Vienna, Schoenborn? 
Sembra proprio di sì. Davanti a una chiesa piena di fedeli, con in prima fila il nunzio apostolico, il cardinale De Kesel, il

martedì 27 febbraio 2018

Quando il cambiamento pastorale è corruzione

Le interpretazioni contraddittorie sul capitolo VIII di Amoris Laetitia non sono un cambio di paradigma, sviluppo ma corruzione
"Quando il “cambiamento pastorale” ignora l’insegnamento della Chiesa, opporsi è un dovere di coscienza". Il cardinal Muller a tutto campo su crisi della fede, Amoris Laetitia, obbedienza a Pietro: "Intereptazioni contraddittorie sul capitolo VIII di Amoris Laetitia". Cambio di paradigma? "Non è sviluppo, ma corruzione". Etica della situazione? "Una falsa

Non possiamo nascondere la nostra fede in politica

“È molto importante che l’attività caritativa della Chiesa mantenga tutto il suo splendore e non si dissolva nella comune organizzazione assistenziale, diventandone una semplice variante” (Benedetto XVI), “una Ong” (Papa Francesco), un partito; ma l’impegno politico per i fedeli laici è “una  forma di carità oggi la più urgente” (Beato Paolo VI)”; una fede pienamente accolta, ecclesialmente  vissuta e pensata non può non diventare cultura e quindi politica (San Giovanni Paolo II)
La lettura della lectio magistralis di don Mauro Gagliardi tenuta il 2 febbraio scorso al teatro Guanella nell'ambito della giornata di Dottrina sociale promossa dalla Nuova BQ e dall'Osservatorio Van Thuan. 

Dopo questi riferimenti, diciamo qualcosa anche sul concetto di Regno secondo la rivelazione (per i dati seguenti, cf. M. Gagliardi, «La realeza de Jesús de Nazaret: aspectos

Sulla distribuzione della Comunione

“Bisogna ripensare il modo di distribuire la comunione”
In La Bussola quotidiana del 22 febbraio 2018
Pubblichiamo con il consenso dell’editore Cantagalli e dell’autore, la prefazione al libro in uscita oggi di don Federico Bortoli La distribuzione della comunione sulla mano. Profili storici, giuridici e pastorali scritta dal Prefetto della Congregazione per il Culto divino e la disciplina dei sacramenti, Cardinale Robert Sarah.
***
La Provvidenza, che dispone sapientemente e soavemente tutte le cose, ci offre la lettura del libro La distribuzione della Comunione sulla mano, di don Federico Bortoli, proprio dopo aver celebrato il centenario delle apparizioni di Fatima. Prima

mercoledì 21 febbraio 2018

Preghiera 83

Quaresima, cammino sacramentale di liberazione dal demonio, che è “menzognero e padre della menzogna” (Gv 8,44)

Madonna della salute di Dossobuono 5 marzo 2018 ore 18,30 – 20,30
311 per l’esposizione R)Signore ascolta: Padre perdona! Fa che vediamo il tuo amore. 1.A te guardiamo, Redentore nostro, da te speriamo gioia di salvezza. Fa che troviamo grazia di perdono. R) Signore…
2. Ti confessiamo ogni nostra colpa, riconosciamo ogni nostro errore e ti preghiamo: dona il tuo perdono. R) Signore …
3. O buon Pastore, tu che dai la vita; Parola certa, roccia che non muta: perdona ancora, con pietà infinita. R) Signore …
Ancora una volta, come ogni anno, ci viene incontro il dono

lunedì 19 febbraio 2018

In relazione alla Veritatis Gaudium

Buttiglione: “Atenei cattolici, il rischio è l’autoreferenzialitàˮ
Il filosofo commenta “Veritatis gaudiunˮ, il documento con il quale il Papa chiede una «rivoluzione culturale» alle università della Chiesa.

«Non abbiamo ancora assimilato la grande novità culturale del Concilio Ecumenico Vaticano II... Pochi si rendono conto del fatto che la modernità vive una crisi drammatica e la

II Domenica di Quaresima anno B

L’esistenza cristiana consiste in un continuo salire il monte dell’incontro con Dio, per poi ridiscendere portando l’amore e la forza che ne derivano, in modo da servire i nostri fratelli e sorelle con lo stesso amore di Dio

Oggi la liturgia ci prepara al mistero pasquale di Gesù nei suoi due momenti di sacrificio e di risurrezione. Le prime due letture parlando del sacrificio di Abramo e di Cristo; il Vangelo è quello della trasfigurazione, che ci mostra in anticipo la glorificazione di Gesù nella risurrezione.
Tutta la Quaresima è una preparazione a celebrare con fervore il mistero pasquale di Gesù liturgicamente con la

giovedì 15 febbraio 2018

I Domenica di Quaresima anno B

Il Vangelo delle tentazioni di Gesù nel deserto
Mercoledì scorso, con il tradizionale Rito delle ceneri, siamo entrati nella Quaresima, tempo sacramentale di conversione e di penitenza in preparazione all’incontro con il Signore della Pasqua. La Chiesa, che è madre e  maestra, chiama tutti i suoi membri a rinnovarsi nello spirito, a ri-orientarsi

martedì 13 febbraio 2018

Mercoledì dele ceneri

Un nuovo cammino quaresimale che si snoda per quaranta giorni e ci conduce alla gioia della Pasqua del Signore

Oggi, Mercoledì delle Ceneri, un nuovo cammino quaresimale, un cammino che si snoda per quaranta giorni e ci conduce alla gioia della Pasqua del Signore, alla vittoria della vita veramente vita sulla morte: Convertiti e credi al Vangelo oppure Ricordati che biologicamente sei polvere e in polvere ritornerai e quindi nell’amore sappi accettare i limiti di

Disposizioni anticipate di trattamento

Morire una morte veramente umana e abbracciarla nell’attesa del di più di una vita veramente vita costituisce un prezioso  e supremo atto di amore al Donatore divino del proprio essere dono e un atto di carità per i propri familiari e amici

Alcuni accenni di morale e soprattutto di pastorale sulla legge del Biotestamento approvata il 14 dicembre 2017 ed entrata in vigore il 31 gennaio 2018.
Il Card. Bassetti al Consiglio permanente della CEI ha sottolineata la necessità, dopo l’approvazione della legge 219/2017, sia salvaguardata l’obiezione di coscienza per il medico e per il personale sanitario e si scongiuri il “rischio di

sabato 10 febbraio 2018

Lectio divina

La Lectio divina è una modalità di “avvicinamento” alla Scrittura. Essa consiste nel pregare con la Parola e nell’ascoltare la Parola nella preghiera, da soli o in un gruppo.
Lectio: Davanti alla pagina del Vangelo secondo Luca (4, 1- 13) che attualizza Gesù guidato dallo Spirito nel deserto e tentato dal diavolo, chiedo al Signore, che in questo momento mi parla, un “cuore che ascolta” per trasformare il mio udire nella disponibilità ad ubbidire.  Sono tutto teso a

Quaresima, cammino di liberazione

Quaresima, cammino sacramentale di liberazione dal demonio, che è “menzognero e padre della menzogna” (Gv 8,44)

Ancora una volta, come ogni anno, ci viene incontro il dono della Pasqua del Signore per liberarci, guarirci e consolarci! Per prepararci ad essa la Provvidenza di Dio ci offre ogni anno il cammino della Quaresima, “segno sacramentale della nostra conversione”, che annuncia e realizza con la Confessione e Comunione pasquale la possibilità di tornare

mercoledì 7 febbraio 2018

Domenica VI anno B

Nella giornata dell’ammalato e della memoria di Lourdes, preghiamo per la guarigione del corpo e dell’anima, liberandoci dalla lebbra dell’orgoglio e convertendoci all’amare come Dio ci ama

Domenica scorsa abbiamo memorizzato Gesù che, nella sua vita pubblica, ha guarito molti ammalati trovando fede e preghiera e rivelando  che Dio vuole per ogni essere umano la vita, la vita in pienezza, la partecipazione alla sua stessa

La castità per chi non è sposato

Per chi non è sposato – indipendentemente dalle sue attrazioni etero o omo – la castità fedele richiede di astenersi dal sesso

Dalla BussolaQuotidiana 02/09/2017
Il cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il Culto Divino, prende posizione in maniera molto netta sul tema della castità, dell’omosessualità e della fede. Lo fa con un articolo di opinione scritto per il Wall Street Journal; e si

Ikla, convertita dall'Islam

Dio ama le donne. Non sono sue schiave, ma figlie, sono il sostegno degli uomini e le loro madri. Dio ti chiede per ridarti cento volte tanto, già qui in terra

Dalla BussolaQuotidiana 4/02/2018
Umile ma forte, dolce ma decisa, si trattiene ma fatica a contenersi. Gli occhi luccicano, mentre parla e gesticola con modestia affascinate. Yllka Tabaku è un fiume in piena e non ha paura di nulla, perché piano piano, dopo oltre vent’anni di cammino, si è lasciata dominare interamente dall’Amore: “Sai, quando ti arrendi e dai tutto, c’è solo il centuplo e

sabato 3 febbraio 2018

San Giovanni Paolo II i giovani

Quale il posto della gioventù nel mondo presente
Discorso di Giovanni Paolo II ai giovani di tutto il mondo, sabato 14 aprile 1984
Carissimi giovani!
1. Innanzitutto un saluto e un ringraziamento a ciascuno e a ciascuna di voi per la puntualità di una presenza che, nei giorni conclusivi del Giubileo straordinario della Redenzione, costituisce per Roma, e non soltanto per Roma, un’indicazione di speranza, di fiducia, di spirituale energia. Dirò meglio: costituisce e vale una “testimonianza”! Saluto poi le personalità politiche italiane guidate dal

Giovanni Paolo II sulla contraccezione

“Paolo VI, qualificando l’atto contraccettivo come intrinsecamente illecito, ha inteso insegnare che la norma morale è tale da non ammettere eccezioni” (Giovanni Paolo II 12/011/1988)
1. Con viva gioia rivolgo il mio saluto a voi, illustri docenti, e a voi tutti che avete preso parte al Congresso Internazionale di Teologia Morale, giunto ormai alla sua conclusione. Il mio saluto si estende al signor Cardinale Hans Hermann Groër, Arcivescovo di Vienna, e ai rappresentanti dei

giovedì 1 febbraio 2018

Domenica V anno B

Anziché inconsapevolme nte morire consapevolmente e vivere il dolore e l’angoscia della morte dà alla persona umana una preziosa opportunità di riconciliarsi con Dio, di affidargli la propria anima, di perdonare e chiedere perdono
Quest’oggi il Vangelo (Mc 1,29-39) – in stretta continuità con la precedente domenica – ci presenta Gesù che, dopo aver predicato di sabato nella sinagoga di Cafarnao, guarisce molti malati, ad iniziare dalla suocera di Simone. Entrato nella sua casa, la trova a letto con la febbre e, subito, prendendola per mano, la guarisce e la fa alzare. Dopo il

Sedazione terminale ed eutanasia

 Sedazione terminale ed eutanasia
Documento della JAHLF in Corrispondenza romana 1/2/2018
Un’altra pratica spesso eseguita in unità di cure palliative e ospedali, è la “sedazione terminale”, cioè per evitare dolore (o, meno nobilmente, per alleviare il personale dai bisogni più esigenti dei malati terminali coscienti), i pazienti vengono privati di coscienza fino alla morte. Le politiche di sedazione