venerdì 20 aprile 2018

Ogni anima è immortale

Ogni anima è immortale: Gesù morendo incontra Adamo e tutti gli uomini che aspettano nella notte della morte perché ogni uomo sta nella memoria e nell’amore di Dio
VEGLIA PASQUALE NELLA NOTTE SANTA OMELIA DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
Basilica Vaticana, Sabato Santo, 7 aprile 2007

Cari fratelli e sorelle!

Dai tempi più antichi la liturgia del giorno di Pasqua comincia con le parole: Resurrexi et adhuc tecum sum – sono risorto e sono sempre con te; tu hai posto su di me la tua mano. La liturgia vi vede la prima parola del Figlio rivolta al Padre dopo la risurrezione, dopo il ritorno dalla notte della morte nel mondo dei viventi. La mano del Padre lo ha sorretto anche in

martedì 17 aprile 2018

Domenica IV di Pasqua anno B

Una delle icone più belle che, sin dai primi secoli della Chiesa, hanno raffigurato il Signore Gesù: quella del Buon Pastore

Il Vangelo di san Giovanni, al capitolo decimo, ci descrive i tratti peculiari del rapporto tra Cristo Pastore e il suo gregge, ciascuno del suo gregge, un rapporto talmente stretto come quello tra Lui e il Padre, che nessuno potrà mai rapire le pecore dalla sua mano. Esse, infatti, sono unite a Lui da un

lunedì 16 aprile 2018

In preparazione del pellegrinaggio a Medjugorje

In preparazione del pellegrinaggio alle presunte apparizioni della Regina della Pace di Medjugorje, dal 21 al 25 aprile 2018, organizzato da Raffaella Tezza (340 2407859), accompagnato da don Gino Oliosi 
Se il nostro pianeta non si è ancora dissolto nell’autodistruzione nucleare o per una catastrofica calamità naturale storicamente lo dobbiamo anche a tante manifestazioni mariane, nelle quali la Vergine non ha lesinato preannunci di rilievo: dal 1830 con la medaglia miracolosa c’è una sequenza di apparizioni con le quali non ha lesinato preannunci di rilievi con i relativi messaggi, che si presentano

venerdì 13 aprile 2018

Domenica III di Pasqua anno B

Il Risorto ci assicura della sua presenza tra noi, virtualmente per mezzo della Parola, realmente attraverso l’Eucaristia

Quest’oggi, terza Domenica di Pasqua, incontriamo – nel Vangelo secondo Luca – Gesù risorto che si presenta in mezzo ai discepoli (Lc 24, 36), i quali, increduli e impauriti, pensano di vedere un fantasma (Lc 24,37). Scrive Romano Guardini: “Il Signore è mutato. Non vive più come prima. La sua esistenza … non è comprensibile. Eppure è corporea,

Il demonio è un essere personale

Per il combattimento contro il Demonio, “un essere personale che ci tormenta” “abbiamo le potenti armi che il Signore ci dà: la  fede nella preghiera, la meditazione della Parola di Dio, la celebrazione della Messa, l’adorazione eucaristica, la riconciliazione sacramentale, le opere di carità, la vita comunitaria, l’impegno missionario”
Di Andrea Tornielli, “Vatican Insider” 10 Aprile 2018
Clicca
Dalle pagine dell'esortazione Gaudete et exsultate sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo emerge la preoccupazione di Francesco per la sottovalutazione della figura di Satana e per quanti lo “derubricanoˮ a figura mitologica, oscurantista o folkloristica. Già più volte, nel corso del pontificato, Papa Bergoglio ha parlato del demonio e della sua azione .  
  
Ora nell'esortazione torna a farlo in modo ancora più sistematico. Nel paragrafo 159 Francesco afferma che il cammino quotidiano sulla via della santità non si riduce solamente a «un combattimento contro il mondo e la mentalità mondana, che ci inganna, ci intontisce e ci rende mediocri, senza impegno e senza gioia. Nemmeno si riduce

mercoledì 11 aprile 2018

Ci possono essere novità nella Chiesa?


Qual è il giudizio sulle novità all'interno della Chiesa? Ci possono essere? Le cose vecchie sono passate e si deve adeguarsi ali tempi che cambiano? Un aforisma di Gustave Thibon, il filosofo contadino. https://shop.fedecultura.com/La-libertà-dellordine-p62551400

martedì 10 aprile 2018

La de-ellenizzazione del cristianesimo


Perché Rahner ha de-ellenizzato il cristianesimo? Quali sono le motivazioni e le conseguenze di questo atto? https://shop.fedecultura.com/La-nuova-Chiesa-di-Karl-Rahner-p81906827

martedì 3 aprile 2018

Domenica della Divina Misericordia

Dalla misericordia divina, che pacifica i cuori, scaturisce poi l’autentica pace nel mondo, la pace tra i popoli, culture e religioni diverse

Durante il Giubileo del 2000, San Giovanni Paolo II stabilì che in tutta la Chiesa la Domenica dopo Pasqua, oltre che Domenica in Albis, fosse denominata anche Domenica della Divina Misericordia. Questo avvenne in concomitanza con la canonizzazione di Faustina Kowalska, umile Suora polacca, nata nel 1905 e morta nel 1938, zelante messaggera di Gesù Misericordioso. La misericordia è in realtà il nucleo centrale