venerdì 28 aprile 2017

Il Papa in Eigtto

PAPA IN EGITTO: INTERVISTA AL GESUITA SAMIR KHALIL SAMIR
 PAPA IN EGITTO: INTERVISTA AL GESUITA SAMIR KHALIL SAMIR – di GIUSEPPE RUSCONI –www.rossoporpora.org – 27 aprile 2017

Ad ampio colloquio con il noto gesuita islamologo egiziano sull’imminente viaggio apostolico di papa Francesco in Egitto. Chi e quanti sono i copti? Copti ortodossi e cattolici. La progressiva islamizzazione dell’Egitto, anche grazie ai soldi dell’Arabia Saudita. Nasser e il capo dei Fratelli Musulmani. Al-Azhar, il Corano della Mecca e quello di Medina. Le Crociate, atto di reazione. Fondamentalisti? Musulmani veraci. Le attese per quanto dirà il Papa.

In un palazzo all’angolo di piazza Santa Maria Maggiore - là dove inizia via Carlo Alberto che porta verso piazza Vittorio – trova ospitalità un'istituzione particolare, fondata cent’anni fa da Benedetto XV: è il Pontificio Istituto Orientale, “sede propria di studi superiori nell’Urbe riguardanti le

mercoledì 26 aprile 2017

III Domenica di Pasqua

La conversione continua attraverso gli incontri con Gesù Risorto fanno passare dalla tristezza alla gioia;  dall’oscurità alla luce della fede; e soprattutto all’amore fraterno e alla comunità ecclesiale per tutti 

Il Vangelo di questa domenica – la terza di Pasqua – è il celebre racconto detto dei discepoli di Emmaus (Lc 24, 13-35). Vi si arra di due seguaci di Cristo i quali, nel giorno dopo il sabato, cioè il terzo dalla sua morte, tristi e abbattuti lasciarono Gerusalemme diretti ad un villaggio poco distante chiamato, appunto Emmaus. Lungo la strada si affiancò ad

domenica 23 aprile 2017

Concezioni non cristiane dello stato

“Il confronto fra concezioni radicalmente atee dello Stato e il sorgere di uno Stato radicalmente religioso nei movimenti islamici conduce il nostro tempo  in una situazione esplosiva, le cui conseguenze sperimentiamo ogni giorno” (Joseph Ratzinger - Benedetto XVI)
Si è tenuto a Varsavia, presso la sede della Conferenza dell’Episcopato polacco, il Simposio “Il concetto di Stato nella prospettiva dell’insegnamento del Cardinal  Joseph Ratzinger-Benedetto XVI”. L’iniziativa, così attuale per il futuro del nostro Continente e addirittura per il mondo,  promossa in occasione del 90.mo compleanno del Papa

sabato 22 aprile 2017

L'urgenza del carisma della certezza di Papa Francesco

Chi pone domande su Familiaris laetitia non sono farisei ma pastori interessati al bene delle loro pecore
Intervista de La Verità al filosofo e giornalista francese Thibaud Collin che parlerà del ruolo della coscienza nel discernimento al Convegno del 22 aprile sul tema “A un anno dall’uscita di Amoris laetitia. Bisogno di chiarezza”
Alcuni sostengono che i critici dell’esortazione post-sinodale Amoris laetitia sono limitati, perché si concentrano solo sul capitolo VIII, quello dedicato all’ammissione dei divorziati risposati ai sacramenti. Cosa risponde?
“Non si tratta di concentrarsi unicamente sul capitolo VIII, né di ridurre Amoris laetitia alla sola questione dei divorziati

II Domenica di Pasqua o della Divina Misericordia

Accogliamo il dono della pace che l’incontro con Gesù risorto ci offre e con il dono dello Spirito lasciamoci riempiere il cuore della sua misericordia.
Ogni anno, celebrando la Pasqua, noi riviviamo l’esperienza dei primi discepoli di Gesù, l’esperienza dell’incontro con Lui risorto che fa accadere la fede, il perdono, l’amore: racconta il Vangelo di Giovanni che essi lo videro apparire in mezzo a loro, nel cenacolo, la sera del giorno stesso della Risurrezione, “il primo della settimana”, “Giorno del Signore”, è il giorno dell’assemblea, della comunità cristiana che si

mercoledì 19 aprile 2017

Il futuro della Chiesa

“Gli uomini saranno indicibilmente soli in un mondo totalmente pianificato. Quando Dio sarà per loro interamente  scomparso, sperimenteranno tutta la loro spaventosa povertà … e la Chiesa conoscerà una nuova fioritura e apparirà agli uomini,come è in continuità per chi crede, come la patria, che dà loro vita e speranza oltre la morte” (Ratzinger) 
Joseph Ratzinger nell’inserto de Il Foglio Quotidiano di sabato 15 e domenica 16 aprile 2017
Il futuro della Chiesa
In  realtà noi viviamo oggi sotto l’impressione di una grande svolta nell’evoluzione dell’umanità, una svolta che ci fa passare, senza che noi ci accorgiamo, dal Medioevo all’epoca moderna, e al cui confronto anche le  migrazioni di

venerdì 14 aprile 2017

Rilanciare il movimento liturgico

Rilanciare il “movimento liturgico” voluto dal Concilio Vaticano II, e al quale ci invita con vigore papa Francesco
Testo integrale della relazione del card. Sarah dalla rivista Studi cattolici (n. 674, aprile 2017, pp. 244-249)
Restaurare la liturgia

Quello che, dall’inizio del XX secolo, viene chiamato «movimento liturgico» è scaturito dalla volontà del papa san Pio X, espressa nel Motu proprio «Tra le sollecitudini» (1903), di restaurare la liturgia per renderne più accessibili i tesori, facendola quindi tornare a essere fonte di vita

giovedì 13 aprile 2017

Veglia Pasquale

In questa santa notte di Pasqua la Chiesa ci offre un cibo abbondante, prima dalla Scrittura e poi dall’Eucarestia rinnovando le promesse battesimali

Tutta una serie di letture – a partire dal racconto della creazione fino a una splendida profezia di Ezechiele – scandisce il tempo di questa veglia pasquale. Come epistola ci viene proposto un brano della Lettera ai Romani sul battesimo e Paolo ci spiega che la risurrezione viene già comunicata per mezzo del battesimo in attesa del di più nel

Domenica di Pasqua (Messa del giorno)

La risurrezione di Gesù mostra tutto il valore della passione, dimostra che essa non è stata una sconfitta, ma una vittoria, la vittoria dell’amore
Oggi celebriamo la risurrezione del Signore. La festa di Pasqua è la più importante di tutta l’anno liturgico. E’ una festa di luce: il Signore risorto ci illumina, mette nei nostri cuori un’immensa gioia, un’immensa speranza, e li riempie anche di amore.
Il Vangelo ci riferisce gli eventi del mattino della domenica di

Giovedì Santo

In questo giorno tutta la Chiesa rievoca l’Ultima Cena di Gesù, che viene resa presente nell’Eucarestia, memoriale del Sacrificio della Croce e dell’istituzione del Ministero sacerdotale
Secondo i Sinottici, l’Ultima Cena è avvenuta nella ricorrenza della Pasqua ebraica. La Pasqua è stata un momento decisivo, fondativo del popolo ebraico, profezia del popolo cristiano, di noi. Il popolo si trovava in Egitto, schiavo, subendo un’oppressione che diventava sempre più pesante