sabato 12 agosto 2017

In Cielo in anima e corpo

“Terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo”

Il 1°novembre 1950, Papa Pio XII proclamava come dogma che la Vergine Maria “terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo”. Questa verità di fede, era conosciuta dalla Tradizione, affermata dai Padri della Chiesa, ed era soprattutto un aspetto rilevante del culto

venerdì 11 agosto 2017

Secondo il Cuore di Maria


32° 'Church Teaches Forum'
«Il Messaggio di Fatima: Pace per il mondo»
Galt House, Louisville, Kentucky 22 luglio 2017
Sviluppare vite di pace secondo il Cuore di Maria


del Card. Raymond Leo Burke
Recentemente ho partecipato a una conferenza di tre giorni sulla Sacra Liturgia [qui - qui] in cui erano presenti anche molti giovani sacerdoti. Ci sono state diverse occasioni per rivedere insieme il loro ministero sacerdotale. Secondo la mia esperienza nella maggior parte dei luoghi che ho

giovedì 10 agosto 2017

Assunzione della Beata Vergine Maria

L’Assunzione o celebrazione in cui Maria uscì dalla scena di questo mondo glorificata in anima e corpo in Cielo, in Dio,  è una realtà che tocca anche ciascuno di noi, perché ci indica in modo luminoso il nostro destino, quello dell’umanità e della sua storia

Nel cuore del mese di agosto la Chiesa in Oriente e in Occidente celebra la Solennità dell’Assunzione di Maria Santissima al Cielo in anima e corpo. Nella Chiesa Cattolica, il dogma dell’Assunzione fu proclamato durante l’Anno Santo

Domenica XIX

La necessità di pregare anche in solitudine, nel silenzio, al riparo dalla dittatura dei tumulti del mondo

Nel Vangelo di questa domenica, incontriamo Gesù che, ritiratosi sul monte, prega per tutta la notte in dialogo con il Padre. Il Signore, in disparte sia dalla gente che dai discepoli, manifesta la sua intimità umana con il Padre e la

sabato 5 agosto 2017

Trasfigurazione

La Trasfigurazione, l’annuncio profetico della Risurrezione cioè della più grande“mutazione” mai accaduta, il “salto”decisivo verso una dimensione  di vita profondamente nuova, l’ingresso in un ordine decisamente diverso, che riguarda anzitutto Gesù di Nazareth, ma con lui anche noi, tutta la famiglia umana, la stoia e l’intero universo
Nell’odierna domenica riviviamo nell’attualizzazione liturgica della Celebrazione eucaristica Gesù che condusse con sé Pietro,  Giacomo e Giovanni su un alto monte e davanti a loro si trasfigurò, anticipando profeticamente per qualche minuto quello che sarebbe avvenuto nella Risurrezione di cui gli Apostoli sono stati testimoni e non certo creatori. Essa non è stata un semplice ritorno alla nostra vita terrena, come per Lazzaro; è invece la più grande “mutazione” mai accaduta a cui tutti siamo destinati, il

giovedì 27 luglio 2017

La Chiesa si regge e cade con la Liturgia

Oggi, nella Sacra Liturgia noi abbiamo il privilegio ineguagliabile di incontrare il Cristo risorto come lo ha avuto San Tommaso otto giorni dopo la risurrezione
“LA SACRA LITURGIA – IL NOSTRO INCONTRO CON DIO ONNIPOTENTE: UNA PROSPETTIVA CRISTOLOGICA ED ECCLESIOLOGICA”, intervento di Sua Eminenza Robert Sarah in occasione della Conferenza “Sacra Liturgia Milano2017”, 6 giugno 2017.
Introduzione

«La Chiesa si regge e cade con la Liturgia». Queste parole suonano come una forte provocazione. Infatti, nel contesto delle importanti e giuste preoccupazione della Chiesa nei nostri giorni – dal nostro dovere quotidiano di testimoniare la

martedì 25 luglio 2017

Domenica XVII anno A

Domandiamo un “cuore” perfettamente “docile” cioè una coscienza sempre aperta alla verità e sensibile alla giustizia per il bene di tutti per servire il Regno di Dio

Quest’oggi, nella Liturgia, ci soffermeremo sulla Lettura dell’Antico Testamento che ci presenta la figura del re Salomone, figlio e successore di Davide. Ce lo presenta all’inizio del suo regno, quando era ancora

lunedì 24 luglio 2017

Salvezza delle anime e benessere sociale

Il vero “progresso”: aumento della fede, della speranza e dell’amore
Bozza di discorso per la CX congregazione generale del 27 ottobre 1964 sullo Schema XIII in Joseph Ratzinger Opera Omnia L’insegnamento del Concilio Vaticano II pp.271-277.
Nel secondo e terzo capitolo del nostro schema senza dubbio si dicono molte cose buone e utili. Ciò nonostante, permangono difficoltà di non poco conto, in particolare modo

Brani sul Ministero dell’Eucarestia dalla “Forza del Silenzio”

Clicca per info e acquisti
Di Robert Sarah (La forza del silenzio)
Oggi, certi preti trattano l'eucaristia con sovrano disprezzo. Vedono la messa come un rumoroso banchetto nel quale i cristiani fedeli all'insegnamento di Gesù, i divorziati risposati, gli uomini e le donne in situazione di adulterio, i turisti non battezzati che partecipano alle celebrazioni eucaristiche delle grandi folle anonime possono avere accesso al corpo e al sangue del Cristo, senza distinzioni.
La Chiesa deve esaminare con urgenza l'opportunità ecclesiale e pastorale di queste immense celebrazioni eucaristiche composte da migliaia e migliaia di

Sulla bellezza della Messa “Tridentina”

Clicca per info e acquisti
Nella Messa del Vecchio Rito il sacerdote celebra ai piedi di un altare che è rialzato rispetto al piano dei fedeli perché esso deve rappresentare la collina del Calvario. Dunque, già questo fa chiaramente capire ciò che è davvero la Messa. 
Il sacerdote è rivolto verso Dio, con le spalle al popolo, perché agisce come altro-Cristo (in persona Christi) offrendo il Sacrificio all’Eterno Padre. 
I fedeli sono più in basso in quanto impersonano (in un certo senso) Maria e san Giovanni ai piedi della Croce. 
Tutta la celebrazione si rivolge dunque in maniera verticale, dal basso verso l’alto, dall’uomo a Dio; tutto