martedì 7 agosto 2018

Assunzione al Cielo di Maria

L’Assunzione al Cielo di Maria è il mistero della Pasqua di Cristo pienamente realizzato in Lui e tocca anche noi, perché ci indica il nostro destino, quello dell’umanità e della storia

Nel cuore del mese di Agosto la Chiesa in Oriente e in Occidente celebra la Solennità dell’Assunzione di Maria Santissima al Cielo. Nella Chiesa Cattolica, il dogma dell’Assunzione – come sappiamo – fu proclamato durante

Domenica XIX anno B

La Messa di ogni Domenica è un cibo potente e meraviglioso, che comunica l’amore, il coraggio di perdonare e di affrontare tutte le difficoltà trasformandole in occasioni di bene

La lettura del 6° capitolo del Vangelo di Giovanni, che ci accompagna in queste Domeniche nella Liturgia, ci ha condotti a riflettere sul segno della moltiplicazione del pane, con il quale il Signore ha sfamato una folla di cinquemila

La pena di morte è inammissibile...

“La pena di morte è inammissibile perché attenta all’inviolabilità e dignità della persona umana”
Due utili interventi per agevolare la comprensione in Sandro Magister 6 agosto 2018:
1) Il primo è la sinossi tra il vecchio articolo del Catechismo della Chiesa cattolica sulla pena di morte e il nuovo articolo riscritto per volontà di papa Francesco.
IL VECCHIO ARTICOLO
2267. L'insegnamento tradizionale della Chiesa non esclude, supposto il pieno accertamento dell'identità e della responsabilità del colpevole, il ricorso alla pena di morte, quando questa fosse l'unica via praticabile per difendere

mercoledì 1 agosto 2018

Domenica XVIII anno B

Il centro di ogni esistenza umana, ciò che dà senso e ferma speranza al cammino spesso difficile della vita è la fede in Gesù cioè Dio in un volto umano, l’incontro ecclesiale con Cristo, cioè Lui risorto e amare come Lui ci ama

Nella liturgia della Parola di questa Domenica continua la lettura del 6° capitolo del Vangelo di Giovanni. Siamo nella sinagoga di Cafarnao dove Gesù sta tenendo il suo noto discorso sulla moltiplicazione dei pani. La gente l’aveva cercato per farlo re, ma Gesù, invitando i discepoli ad

sabato 28 luglio 2018

Lucidità profetica con l'Humana Vitae di Paolo VI

Con l’”Humanae vitae” Paolo VI aveva ragione. “L’Osservatore Romano” detta la linea

Di Lucetta Scaraffia 25 luglio 2018
Cinquant’anni dopo la pubblicazione, l’enciclica "Humanae vitae" di Paolo VI si presenta agli occhi degli uomini di oggi in modo completamente diverso. Nel 1968 era un documento coraggioso – e quindi controverso – che andava contro l’aria del tempo, quella della rivoluzione sessuale, per realizzare la

venerdì 27 luglio 2018

Immigrazione: ascoltare i vescovi africani

Siccome gli emigranti illegali sono per lo più giovani maschi originari dell’Africa sub-sahariana, occorre decidersi a parlare con i vescovi africani

Anna Bono in La Nuova Bussola Quotidiana 24-07-2018
Un “esercito di poveri, vittime di guerre e fame”. Così la Presidenza della Conferenza episcopale italiana definisce gli emigranti. Un'immagine stereotipata e ben lontana dalla realtà. Le cifre dimostrano che questo "esercito" è una piccola minoranza in un mare di clandestini

Un “esercito di poveri, vittime di guerre e fame”. Così la Presidenza della Conferenza episcopale italiana definisce gli

mercoledì 25 luglio 2018

Domenica XVII anno B

Nell’Eucaristia il crocefisso risorto moltiplica ogni giorno l’attualizzazione del suo sacrificio per donarci la capacità di amare  come Dio ci ama in tutti come figli, come fratelli 

Nell’odierna domenica abbiamo iniziato la lettura  del capitolo 6° del Vangelo di Giovanni. Il capitolo si apre con la scena della moltiplicazione dei pani, che poi Gesù commenta nella sinagoga di Cafarnao, indicando in Se stesso il ”pane” disceso da cielo, che dona la vita di figli nel Figlio di Dio che

L'accoglienza va fatta con la possibilità di integrare

La politica dell’accoglienza deve coniu-garsi con la difficile opera dell’integrazione. Ma con quale civiltà?

Non possiamo non renderci conto dei tanti progetti e tentativi volti ad annullare, anche con l’immigrazione, le identità dei popoli, perché ciascun uomo sia più solo e debole, sganciato dai riferimenti culturali di una comunità in cui possa identificarsi fi-no in fondo: lo possiamo costatare dalla

venerdì 20 luglio 2018

Garantire ai popoli la possibilità di non emigrare

“Come garantire ai popoli la possibilità di non emigrare, di vivere nella propria terra e offrire là dove si è nati il proprio contributo al miglioramento sociale” (Mons. Antonio Suetta)

Il Vescovo di Ventimiglia risponde alla lettera della CEI sull’immigrazione

Carissimi,
leggendo con attenzione la Vostra lettera, ho ritenuto di dover rispondere alle Vostre riflessioni innanzitutto a partire dall’esperienza della Chiesa di Ventimiglia San Remo, da qualche anno fortemente coinvolta dal fenomeno dell’immigrazione, passando da qui una delle principali rotte dei migranti prevalentemente africani e provenienti dal Sud

Humanae Vitae dopo cinquant'anni

A cinquant’anni dalla pubblicazione dell’enciclica di Paolo VI “Humanae vitae”. “ringrazierete Dio e me”
Da Settimo cielo di Sandro Magister 19 luglio 2018
Erano passati vent'anni dalla pubblicazione di "Humanae vitae" e papa Karol Wojtyla, il 12 novembre 1988, colse l'occasione per difenderla come di più non si può, scolpendo nella roccia parole come le seguenti:
"Non si tratta di una dottrina inventata dall’uomo: essa è stata inscritta dalla mano creatrice di Dio nella stessa natura delta persona umana ed è stata da lui confermata nella rivelazione. Metterla in discussione, pertanto, equivale a