Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2022

Quelle parole di Giovanni Paolo II sulla libertà

Il 28 giugno di trent'anni fa, papa Wojtyla fece una visita solenne alla Chiesa di San Stanislao, una piccola "isola polacca" nel cuore di Roma. Nell'occasione pronunciò un'omelia con una riflessione sulla vera libertà: parole che oggi sOno più attuali che mai … Wlodzimierz Redzioch, in "La Nuova Bussola" – 30 giugno 2022 Giovanni Paolo II a San Stanislao (Roma)_28 giugno 1992 Da quando i cristiani iniziarono a fare pellegrinaggi sulle tombe degli apostoli Pietro e Paolo, sono comparsi a Roma ospizi di diverse nazioni. Furono costruiti principalmente dai governanti europei per i loro sudditi che compivano il loro pellegrinaggio ad limina Apostolorum. Molti ce n'erano soprattutto nella zona della basilica di San Pietro. Già nell'Alto Medioevo, funzionavano le cosiddette scholae di Franchi, Anglosassoni, Frisoni, Longobardi e altri popoli.   Per molti secoli i polacchi non hanno avuto un loro ospizio a Roma. Sol

Difendi la famiglia, sostieni La Bussola

Satana vuole distruggere la famiglia, perché è il luogo della nascita e dello sviluppo dell'uomo, creato a immagine e somiglianza di Dio. San Giovanni Paolo II lo diceva con forza. E in effetti l'attacco alla famiglia fondata sul matrimonio è evidente: promozione di qualsiasi tipo di unione, chiamare famiglia ogni cosa; esproprio del ruolo dei genitori nell'educazione dei figli, e molto altro. Da dieci anni la Nuova Bussola Quotidiana è l'unica testata a documentare questi attacchi, a dare le ragioni per opporsi a questa progressiva distruzione dell'umanità, a proporre esempi positivi.   Satana vuole distruggere la famiglia, perché è il luogo della nascita e dello sviluppo dell'uomo, creato a immagine e somiglianza di Dio. San Giovanni Paolo II lo diceva con forza, ma anche la Madonna in diverse apparizioni parla proprio di questo. Del resto è evidente guardando a quanto sta accadendo nella nostra società occidentale. Promozione di

Una storica sentenza della Corte Suprema americana, cade il mito dell'iiriversibilità dell'aborto

La sentenza con cui il 24 giugno la Corte Suprema americana ha annullato la sentenza Roe v. Wade del 1973, che stabiliva un diritto costituzionale all'aborto, ha una portata storica, che trascende i confini degli Stati Uniti: la lezione che viene è evidente: quando si combatte con perseveranza, e soprattutto senza compromessi, l'aiuto di Dio interviene e determina la vittoria Roberto de Mattei, in "Corrispondenza Romana" – 29 giugno 2022 La sentenza con cui il 24 giugno la Corte Suprema americana ha annullato la sentenza Roe v. Wade del 1973, che stabiliva un diritto costituzionale all'aborto, ha una portata storica, che trascende i confini degli Stati Uniti. Il preteso diritto all'aborto è una bandiera ideologica del progressismo, come dimostrano non solo le violente manifestazioni di protesta inscenate in molti Stati americani, ma anche l'ira dei leader della sinistra internazionale, come il segretario del Partito Democratico italiano Enrico Letta, il qu

Santi Pietro e Paolo

La celebrazione al 29 giugno è attestata già dalla prima metà del IV secolo, epoca in cui si celebravano tre Messe in onore dei santi Pietro e Paolo. Due Apostoli con carismi diversi, che con la predicazione, le sofferenze e la testimonianza data a Cristo con il loro personale martirio sotto Nerone hanno reso possibile la nascita della Chiesa e la trasmissione della fede cristiana   La loro festa comune, che ha il grado liturgico della solennità, ha origini antichissime. La celebrazione al 29 giugno è attestata già dalla prima metà del IV secolo, epoca in cui si celebravano tre Messe in onore dei due santi: una presso la basilica di San Pietro in Vaticano, luogo del martirio del Principe degli Apostoli, crocifisso a testa in giù; la seconda a San Paolo fuori le Mura, lungo la via Ostiense, dove venne sepolto l'Apostolo delle Genti dopo la decapitazione; la terza alle catacombe di San Sebastiano, dove le salme di Pietro e Paolo erano state prov