lunedì 28 luglio 2014

Un importante contributo al Sinodo di otto teologi americani

“Consideriamo il recente volume del cardinale Kasper, basato sul suo discorso al Concistoro, come una tipica proposta sul divorzio e il nuovo matrimonio”. A scriverlo, in un corposo articolo che sarà pubblicato sul numero di agosto della rivista Nova et Vetera, otto teologi statunitensi – tra cui sette domenicani – docenti alla Pontificia facoltà dell’Immacolata concezione di Washington, all’Ateneo

Discorso di Papa Francesco alla Cappella Palatina della Reggia di Caserta

INCONTRO CON I SACERDOTI DELLA DIOCESI
DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
Cappella Palatina della Reggia di Caserta
Sabato, 26 luglio 2014

(Mons. D’Alise, Vescovo di Caserta)
Santità, non ho preparato niente di scritto perché ho capito subito che Lei vuole un rapporto intimo e profondo con i sacerdoti. Quindi io Le dico: benvenuto. Questa è la nostra Chiesa, i sacerdoti e poi andremo a vedere il resto della Chiesa, mentre celebreremo l’Eucaristia. Per me questo

Collins: il Sinodo non può cambiare la verità sulla famiglia

Pubblichiamo la traduzione integrale dell'intervista all'arcivescovo di Toronto, il cardinale Thomas Collins a proposito di matrimonio, divorzio e comunione ai risposati. È una lettura consigliata in vista del Sinodo sulla Famiglia perché chiarisce molte questioni su cui recentemente si è creata molta confusione. L'intervista è stata pubblicata da Word on Fire.

L’attuale discussione riguardo al divorzio, alle seconde nozze e alla comunione è in gran parte avvolta nella confusione. Che cosa insegna realmente la Chiesa riguardo

Dogma e pastorale distinti ma non separati

Il prossimo Sinodo sulla famiglia è atteso da molti con una certa inquietudine. C’è la sensazione di due correnti di pensiero che in quel contesto si misureranno fra loro. In questa fase pre-sinodale, dopo la lezione del Cardinale Kasper, le due correnti stanno predisponendo le truppe, elaborando strategie e tattiche. Molti risolvono il problema

lunedì 21 luglio 2014

Noi sacerdoti, celibi come Cristo

del Card. Walter Brandmüller

Ill.mo dott. Scalfari,
anche se non godo del privilegio di conoscerla di persona, vorrei tornare alle Sue affermazioni riguardo il celibato contenute nel resoconto del Suo colloquio con Papa Francesco, pubblicate il 13 luglio 2014 e immediatamente smentite nella loro autenticità da parte del direttore della sala stampa vaticana. 
In quanto “vecchio professore” che per trent’anni ha insegnato Storia della chiesa all’università, desidero portare a Sua conoscenza lo stato attuale della ricerca in questo campo. In particolare, deve essere sottolineato innanzitutto che il celibato non risale per niente a una legge inventata novecento anni dopo la morte di Cristo. Sono piuttosto

Misericordia e pentimento autentico

“Noi non giudichiamo ma il Signore sa e giudica. La sua misericordia è infinita ma non cadrà mai in trappola. Se il pentimento non è autentico la misericordia non può esercitare il suo ruolo di redenzione” (Papa Francesco)

Il 10 luglio per la terza volta è avvenuto un colloquio tra Scalfari e Papa Francesco, colloquio pubblicato su Repubblica  del 13 luglio con una valutazione critica di Padre Lombardi circa la pedofilia anche in cardinali e sull’atteggiamento verso il celibato. Secondo l’opinione di Scalfari “al Papa non interessa il suo ruolo di giornalista e

martedì 8 luglio 2014

La Domenica libera dal lavoro

La Domenica libera dal lavoro – eccettuati i servizi necessari – sta ad affermare che la priorità non è all’economico, ma all’umano, al gratuito, alle relazioni non commerciali ma familiari, amicali, per i credenti alla relazione  con Dio e con la comunità. Forse è giunto il  momento di domandarci se quella di lavorare alla domenica è una vera libertà
“Vi ringrazio per la vostra accoglienza. Vi ringrazio soprattutto per aver condiviso con me la realtà che vivete, le fatiche e le speranze. Il Signor Rettore ha ripreso l’espressione che io ho

lunedì 7 luglio 2014

Il cuore di Dio

Non sono stato io a scegliere Dio, ma è stato Dio a scegliere me


Papa Francesco nell’orizzonte e nella direttiva pastorale dell’Evangelii gaudium si muove alla luce della parabola del figlio prodigo che parla di un amore che è esistito prima ancora che fosse possibile qualsiasi rifiuto e starà ancora lì dopo che tutti i rifiuti si saranno consumati. E’ il primo ed eterno amore di un Dio che è allo stesso tempo Padre e Madre. E’ la sorgente di ogni vero amore umano, anche del più limitato. Tutta la vita e la predicazione di Gesù hanno

mercoledì 2 luglio 2014

Parapsicologia

Messaggio del Presidente dell'Associazione Internazionale Esorcisti
Padre Francesco Bamonte ai Confratelli Esorcisti e Ausiliari

Carissimi Confratelli Esorcisti e voi tutti Ausiliari,
nell'editoriale di questo numero 60 della nostra Lettera Circolare, desidero soffermarmi diffusamente sui gravissimi danni pastorali provocati dalla cosiddetta "parapsicologia".
Come sappiamo, fuori del mondo naturale, che conosciamo per mezzo dei sensi, su un piano completamente diverso esiste un altro mondo, che è oltre la nostra dimensione

Si deve parlare del demonio?

SI DEVE PARLARE DEL DEMONIO?
A cura di Mons. Larry Hogan,
vicepresidente dell'Associazione Internazionale Esorcisti


Clicca per info
«Si deve parlare del demonio?». Forse sembrerà un po' strano porre una domanda come questa in una lettera circolare destinata agli esorcisti e ai loro ausiliari. Parliamo del diavolo e dei demoni durante conferenze e colloqui e anche durante il nostro ministero in favore di persone da essi afflitte e tormentate, ma quante volte si parla del demonio nel corso delle ordinarie conversazioni pastorali, nel confessionale, nelle omelie e nelle riunioni del consiglio pastorale parrocchiale? Non è forse