venerdì 28 aprile 2017

Il Papa in Eigtto

PAPA IN EGITTO: INTERVISTA AL GESUITA SAMIR KHALIL SAMIR
 PAPA IN EGITTO: INTERVISTA AL GESUITA SAMIR KHALIL SAMIR – di GIUSEPPE RUSCONI –www.rossoporpora.org – 27 aprile 2017

Ad ampio colloquio con il noto gesuita islamologo egiziano sull’imminente viaggio apostolico di papa Francesco in Egitto. Chi e quanti sono i copti? Copti ortodossi e cattolici. La progressiva islamizzazione dell’Egitto, anche grazie ai soldi dell’Arabia Saudita. Nasser e il capo dei Fratelli Musulmani. Al-Azhar, il Corano della Mecca e quello di Medina. Le Crociate, atto di reazione. Fondamentalisti? Musulmani veraci. Le attese per quanto dirà il Papa.

In un palazzo all’angolo di piazza Santa Maria Maggiore - là dove inizia via Carlo Alberto che porta verso piazza Vittorio – trova ospitalità un'istituzione particolare, fondata cent’anni fa da Benedetto XV: è il Pontificio Istituto Orientale, “sede propria di studi superiori nell’Urbe riguardanti le

mercoledì 26 aprile 2017

III Domenica di Pasqua

La conversione continua attraverso gli incontri con Gesù Risorto fanno passare dalla tristezza alla gioia;  dall’oscurità alla luce della fede; e soprattutto all’amore fraterno e alla comunità ecclesiale per tutti 

Il Vangelo di questa domenica – la terza di Pasqua – è il celebre racconto detto dei discepoli di Emmaus (Lc 24, 13-35). Vi si arra di due seguaci di Cristo i quali, nel giorno dopo il sabato, cioè il terzo dalla sua morte, tristi e abbattuti lasciarono Gerusalemme diretti ad un villaggio poco distante chiamato, appunto Emmaus. Lungo la strada si affiancò ad

domenica 23 aprile 2017

Concezioni non cristiane dello stato

“Il confronto fra concezioni radicalmente atee dello Stato e il sorgere di uno Stato radicalmente religioso nei movimenti islamici conduce il nostro tempo  in una situazione esplosiva, le cui conseguenze sperimentiamo ogni giorno” (Joseph Ratzinger - Benedetto XVI)
Si è tenuto a Varsavia, presso la sede della Conferenza dell’Episcopato polacco, il Simposio “Il concetto di Stato nella prospettiva dell’insegnamento del Cardinal  Joseph Ratzinger-Benedetto XVI”. L’iniziativa, così attuale per il futuro del nostro Continente e addirittura per il mondo,  promossa in occasione del 90.mo compleanno del Papa

sabato 22 aprile 2017

L'urgenza del carisma della certezza di Papa Francesco

Chi pone domande su Familiaris laetitia non sono farisei ma pastori interessati al bene delle loro pecore
Intervista de La Verità al filosofo e giornalista francese Thibaud Collin che parlerà del ruolo della coscienza nel discernimento al Convegno del 22 aprile sul tema “A un anno dall’uscita di Amoris laetitia. Bisogno di chiarezza”
Alcuni sostengono che i critici dell’esortazione post-sinodale Amoris laetitia sono limitati, perché si concentrano solo sul capitolo VIII, quello dedicato all’ammissione dei divorziati risposati ai sacramenti. Cosa risponde?
“Non si tratta di concentrarsi unicamente sul capitolo VIII, né di ridurre Amoris laetitia alla sola questione dei divorziati

II Domenica di Pasqua o della Divina Misericordia

Accogliamo il dono della pace che l’incontro con Gesù risorto ci offre e con il dono dello Spirito lasciamoci riempiere il cuore della sua misericordia.
Ogni anno, celebrando la Pasqua, noi riviviamo l’esperienza dei primi discepoli di Gesù, l’esperienza dell’incontro con Lui risorto che fa accadere la fede, il perdono, l’amore: racconta il Vangelo di Giovanni che essi lo videro apparire in mezzo a loro, nel cenacolo, la sera del giorno stesso della Risurrezione, “il primo della settimana”, “Giorno del Signore”, è il giorno dell’assemblea, della comunità cristiana che si

mercoledì 19 aprile 2017

Il futuro della Chiesa

“Gli uomini saranno indicibilmente soli in un mondo totalmente pianificato. Quando Dio sarà per loro interamente  scomparso, sperimenteranno tutta la loro spaventosa povertà … e la Chiesa conoscerà una nuova fioritura e apparirà agli uomini,come è in continuità per chi crede, come la patria, che dà loro vita e speranza oltre la morte” (Ratzinger) 
Joseph Ratzinger nell’inserto de Il Foglio Quotidiano di sabato 15 e domenica 16 aprile 2017
Il futuro della Chiesa
In  realtà noi viviamo oggi sotto l’impressione di una grande svolta nell’evoluzione dell’umanità, una svolta che ci fa passare, senza che noi ci accorgiamo, dal Medioevo all’epoca moderna, e al cui confronto anche le  migrazioni di

venerdì 14 aprile 2017

Rilanciare il movimento liturgico

Rilanciare il “movimento liturgico” voluto dal Concilio Vaticano II, e al quale ci invita con vigore papa Francesco
Testo integrale della relazione del card. Sarah dalla rivista Studi cattolici (n. 674, aprile 2017, pp. 244-249)
Restaurare la liturgia

Quello che, dall’inizio del XX secolo, viene chiamato «movimento liturgico» è scaturito dalla volontà del papa san Pio X, espressa nel Motu proprio «Tra le sollecitudini» (1903), di restaurare la liturgia per renderne più accessibili i tesori, facendola quindi tornare a essere fonte di vita

giovedì 13 aprile 2017

Veglia Pasquale

In questa santa notte di Pasqua la Chiesa ci offre un cibo abbondante, prima dalla Scrittura e poi dall’Eucarestia rinnovando le promesse battesimali

Tutta una serie di letture – a partire dal racconto della creazione fino a una splendida profezia di Ezechiele – scandisce il tempo di questa veglia pasquale. Come epistola ci viene proposto un brano della Lettera ai Romani sul battesimo e Paolo ci spiega che la risurrezione viene già comunicata per mezzo del battesimo in attesa del di più nel

Domenica di Pasqua (Messa del giorno)

La risurrezione di Gesù mostra tutto il valore della passione, dimostra che essa non è stata una sconfitta, ma una vittoria, la vittoria dell’amore
Oggi celebriamo la risurrezione del Signore. La festa di Pasqua è la più importante di tutta l’anno liturgico. E’ una festa di luce: il Signore risorto ci illumina, mette nei nostri cuori un’immensa gioia, un’immensa speranza, e li riempie anche di amore.
Il Vangelo ci riferisce gli eventi del mattino della domenica di

Giovedì Santo

In questo giorno tutta la Chiesa rievoca l’Ultima Cena di Gesù, che viene resa presente nell’Eucarestia, memoriale del Sacrificio della Croce e dell’istituzione del Ministero sacerdotale
Secondo i Sinottici, l’Ultima Cena è avvenuta nella ricorrenza della Pasqua ebraica. La Pasqua è stata un momento decisivo, fondativo del popolo ebraico, profezia del popolo cristiano, di noi. Il popolo si trovava in Egitto, schiavo, subendo un’oppressione che diventava sempre più pesante

Venerdí santo

 Siamo nel venerdì santo, un giorno inscindibilmente tenebroso e luminoso com’è la vita, ferita dal peccato originale, alla luce della passione, morte, sepoltura e risurrezione di Gesù e nostra
La prima lettura, nella celebrazione della Passione del Signore, tratta dal libro del profeta Isaia, è il canto del Servo sofferente, una profezia stupenda, impressionante. E’ un testo unico in tutto l’Antico Testamento, che parla di un personaggio che soffre per i peccati degli altri. Liberamente,

Dubia, Ordine di Malta, Trump

Infovaticana Spagna ha incontrato il cardinale Burke nel suo appartamento, vicino alla Città del Vaticano intervistandolo sui Dubia, Ordine di Malta, Trump.
Raymond Leo Burke è nato nel Wisconsin il 30 giugno 1948. Nel 2003 è stato nominato arcivescovo di Saint Louis (Missouri), una delle più antiche e prestigiose diocesi degli Stati Uniti. La sua esperienza internazionale come canonista lo porta, nel 2008, ad essere nominato da Benedetto XVI nel

lunedì 10 aprile 2017

Stefano Fontana presenta Filosofia per tutti

La filosofia come nessuno ve l'aveva mai raccontata! Semplice, chiara, illuminante per fare chiarezza in quest'epoca di ideologie e di bugie istituzionalizzate. Ottimo per tutti, prima di tutti per i giovani che stanno per andare al liceo, per vaccinarli! Filosofia per tutti, di Stefano Fontana.

domenica 9 aprile 2017

Il segreto di Fatima

“Il segreto di Fatima non parla né di bombe atomiche, né di testate nucleari e nemmeno di missili Pershing o SS.20. Il suo contenuto riguarda soltanto la nostra fede”
(Il 10 settembre 1984 il vescovo di Leira-Fatima Alberto Cosme do Amaral, presumibilmente dopo aver consultato suor Lucia) e con San Giovanni Paolo II la Famiglia.

Clicca per info e acquisti
Da pagina 121 a pagina 129 di Fatima Tutta la verità di Saverio Gaeta
“In seguito al clamore internazionale che queste vicende avevano suscitato, il 10 settembre 1984 il vescovo di Leiria-Fatima Alberto Cosme do Amaral, presumibilmente dopo aver consultato suor Lucia, fece un intervento nell’aula magna del Politecnico di Vienna e dichiarò che ‘il Segreto di Fatima non parla né di bombe atomiche, né di testate nucleari e nemmeno di missili Pershing o SS-20. Il suo

venerdì 7 aprile 2017

Domenica delle Palme 2017

L’umiliazione della passione non è soltanto un abbassamento, ma è anche un’esaltazione in forza dell’amore

In questa domenica celebriamo nello stesso tempo le Palme, che anticipano la vittoria pasquale di Gesù, e la passione di Gesù, che in un certo senso è già la sua vittoria. Gesù ha

Al centro la questione liturgica

“Scismi, sacrilegi e poca fede scuotono la Messa”: Sarah rimette al centro la questione liturgica
Di Lorenzo Bertocchi in La nuova Bussola Quotidiana del 2 aprile 2017
Dal 29 marzo al 1° aprile si è tenuto a Herzogenrath, in Germania, il 18° incontro liturgico di Colonia sul tema del decimo anniversario del Motu proprio Summorumpontificum

martedì 4 aprile 2017

Chi può sentirsi offeso dalla richiesta cattolica di convertirsi a Cristo?

Questa richiesta missionaria si regge su due colonne: storicamente Gesù Cristo, il Verbo incarnato crocefisso e risorto, è il vero uomo; ogni persona umana realizza interamente se stessa quando vive in Cristo nel suo corpo che la Chiesa in continuità con la Tradizione. Cristo è il vero uomo e ogni uomo è il vivente in Cristo: l’umanesimo cioè la centralità, la finalità di ogni persona è culturalmente avvenuto in Europa, in Occidente e si fonda sulla verità che la persona

sabato 1 aprile 2017

Vero diritto dell’uomo è la vittoria su se stesso

Giovanni Paolo II – Angelus – Domenica, 20 febbraio 1994

1. Siamo entrati nella Quaresima dell’anno 1994, Anno della Famiglia, voluto dall’ONU e dalla Chiesa. Tra i compiti che, durante questo Anno, occorre mettere in evidenza in campo sia ecclesiale che civile vi è il consolidamento del legame familiare e della vera identità della famiglia. Per questa ragione la Lettera alle Famiglie, che verrà pubblicata martedì prossimo, 22 febbraio, è prima di tutto un invito alla preghiera per le famiglie e con le famiglie.

Gli insidiosi attacchi contro la famiglia nella moderna civiltà edonistica, che, malgrado tutte le dichiarazioni sui diritti dell’uomo, è nella sostanza contraria al suo vero bene, non

“Soffriamo nella Chiesa e per la Chiesa”

Intervento di Mons. Luigi Negri nella rivista Studi Cattolici citato da Aldo Maria Valli in Messainlatino del 30 marzo 2017

In tempi grami come questi, nei quali tanta è la confusione nella Chiesa, la parola di alcuni pastori fedeli al Vangelo di Gesù è quanto mai preziosa.
Vorrei qui parlare dell’ultimo intervento di monsignor Luigi Negri sulla rivista «Studi cattolici» (marzo 2017), dove l’arcivescovo emerito di Ferrara – Comacchio è titolare della rubrica «Opportune et importune».
Sotto il titolo «Soffrire nella Chiesa e per la Chiesa», Negri parte da un ricordo di monsignor Lugi Giussani per esprimere in modo cristallino alcuni giudizi inequivocabili su questioni

Contemplando Gesù sulla Croce

Contemplando Gesù sulla Croce e meditando le sue ultime parole e gesti


La prima parola di Gesù sulla Croce: “Padre perdona loro”

La prima parola di Gesù sulla Croce, pregata durante l’atto di crocefissione, è la richiesta del perdono per coloro che lo trattano così: “Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno” (Lc 23,34). Ciò che il Signore ha predicato nel discorso della montagna lo compie qui personalmente

V Domenica di Quaresima 2017


Se lo Spirito di Dio, che ha risuscitato Gesù dai morti, abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi” (Rm 8,11)


Mancano solo due settimane alla Pasqua, e le letture bibliche di questa domenica parlano tutte della risurrezione. Non ancora di quella di Gesù, che irromperà come una novità assoluta, ma della nostra risurrezione, quella a cui noi aspiriamo e che proprio Cristo ci ha donato, risorgendo dai morti. In effetti, la morte rappresenta per noi come un muro

Preghiera 76

Preghiera di liberazione, guarigione, consolazione contemplando Gesù sulla Croce e meditando le sue ultime parole

Madonna della Salute Dossobuono lunedì 3 aprile 2017 18,30 – 20,30
Canto di esposizione (67) Hai nascosto in Croce la divinità sull’altar veli pur l’umanità; Uomo – Dio la fede ti rivela a me, come al buon ladrone dammi un giorno il ciel.
Anche se le piaghe non mi fai toccar grido con Tommaso: “Sei il mio Signor”; cresca in me la fede, voglio in te sperar pace trovi il cuore solo nel tuo amor.
Sei ricordo eterno che morì il Signor pane vivo, vita, tu diventi