Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2019

La critica di mons. Schneider al documento di Abu Dhabi

"Benché Dio, attraverso vie che lui solo conosce, possa portare gli uomini che senza loro colpa ignorano il Vangelo a quella fede "senza la quale è impossibile piacergli" (Eb 11,6), è tuttavia compito imprescindibile della Chiesa (1 Cor 9,1), ed insieme suo sacrosanto diritto, diffondere il Vangelo" (Ad gentes, 7). Corrispondenza Romana 28 agosto 2019 Riportiamo il testo di un'intervista esclusiva condotta da Diane Montagna di Life Site News il 26 agosto 2019 con S. E. mons. Atanasius Schneider, vescovo ausiliare di Astana, relativa alla promozione, da parte del Vaticano, del documento di Abu Dhabi su "La Fraternità umana per la pace nel mondo e la convivenza". La traduzione è stata autorizzata dallo stesso mons Schneider. Eccellenza, secondo lei, il chiarimento di Papa Francesco sul documento di Abu Dhabi nell'udienza generale di mercoledì 3 aprile 2019 è sufficiente? E quali sono i suoi pensieri circa le sue osservazioni? Nell'udienza generale d…

Domenica XXII

Dal Vangelo di questa domenica due atteggiamenti necessari per il vissuto difede e di fraternità: umiltà e generosità disinteressata nella pedagogia di Gesù per il vissuto di fede, speranza, carità
Nel Vangelo di questa domenica (Lc 14,1.-14), incontriamo Gesù commensale nella casa di un capo dei farisei e anche in questa fatto memorizzato nei vangeli c'è sempre un annuncio profetico. Notando che gli invitati sceglievano i primi posti a tavola, Egli raccontò una parabola, ambientata in un banchetto nuziale ma valida anche per altre occasioni. "Quando sei invitato a nozze da qualcuno, non metterti al

Il Male, il Demonio è un essere vivo, spirituale, pervertito e pervertitore (Paolo VI 15-XI-1972)

Immagine
"Esce  dal quadro dell'insegnamento biblico ed ecclesiastico chi si rifiuta di presentarlo esistente; ovvero che ne fa un principio a se stante, non avente esso pure, come ogni creatura, origine da Dio; oppure lo spiega come una pseudo realtà, una personificazione concettuale e fantastica delle cause ignote dei nostri malanni" (Paolo VI 15-XI-1972) Da Corrispondenza Romana 24 agosto 2019 Comunicato Stampa dell'Associazione Internazionale Esorcisti L'Associazione Internazionale Esorcisti (AIE) con il presente comunicato fa seguito alle dichiarazioni rese dal Preposito generale della Compagnia di Gesù padre Arturo Sosa

Domenica XXI

Il passaggio alla vita eterna è aperto a tutti, ma è "stretto" perché è esigente, richiede impegno, abnegazione, mortificazione del proprio egoismo.
Anche l'odierna liturgia ci propone una parola di Cristo illuminante e al tempo stesso sconcertante. Durante la sua ultima salita verso Gerusalemme, un tale gli chiede: "Signore, sono pochi quelli che si salvano?". E Gesù risponde: "Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché

Parole di fuoco del Card Sarah a Notre Dame

Parole di fuoco del Card Sarah a Notre Dame: "Volete rinnovare la Chiesa? Allora dobbiamo inginocchiarci!"
Le persone qui in Occidente vogliono essere autonome, non dipendenti da nessuno. Molti pensano che sia contro la loro dignità ricevere qualcosa. Si pensa di sapere dove si debba andare. Da qui ora anche le molte richieste di rinnovamento della Chiesa, che corrispondono alle idee d'impronta fortemente secolare dei rappresentanti del Sinodo – una via errata, come il seguente contributo cerca di dimostrare. È un estratto da una lezione che il Cardinal Sarah ha tenuto a Parigi dopo aver visitato la cattedrale di Notre Dame devastata dal rogo.

Questo estratto è stato pubblicato su Kath.net. Eccolo nella traduzione di Alessandra Carboni Riehn.
* * * Senza esitare anche solo un momento, vi dico: volete rinnovare la Chiesa? Allora dobbiamo inginocchiarci!

Volete ricostruire questa meravigliosa cattedrale che è la Chiesa? Inginocchiatevi! Una cattedrale è anzitutto un luogo…

La tensione verso la civilta della verità e dell'amore

La tensione storica verso la civiltà della verità e dell'amore In Corrispondenza Romana del 17 agosto 2017 (Vito Muschitiello) L'Università d'estate della Fondazione Lepanto, giunta alla VI edizione, si è svolta in un clima di preghiera, studio e fraterna amicizia spirituale, alternando alle conferenze, momenti di preghiera (S. Messa, Confessioni, S. Rosario, imposizione dello Scapolare del Carmelo) e ricreativi (proiezione del film Danton e visite al

Domenica XX

Ecco l'orientamento da prendere: essere fedeli a Cristo, alla sua legge d'amore – amore verso tutti, anche verso chi ci è nemico – e, d'altra parte, essere pronti ad affrontare le difficoltà, non essere sorpresi o sconcertati se la nostra condotta non ottiene risultati positivi, anzi talvolta provoca ostilità da parte di chi, perfino nella nostra famiglia, non si comporta secondo i nostri principi
C'è un'espressione di Gesù, nel Vangelo di questa domenica, che attira ogni volta la nostra attenzione e richiede di essere ben compresa. Mentre è in cammino verso Gerusalemme, dove lo attende la morte di croce, Cristo confida ai suoi discepoli che si attendevano sempre risultati

Solennità dell'Assunzione della Beata Vergine Maria

L'Assunzione della Beata Vergine Maria rende possibile condividere un giorno anche noi per sempreil suo medesimo destino per l'anima e per il corpo: segno sicuro di speranza e di consolazione imitandola nella sequela di Cristo, nel generoso servizio ai fratelli che incontriamo, pregustando già nel pellegrinaggio terreno la gioia e la pace di chi arriva alla vita veramente vita in Paradiso
Celebriamo quest'oggi la solennità dell'assunzione della Beata Vergine Maria, Madre di Dio, Concepita senza peccato e viva in anima e corpo. Si tratta di una festa antica, che ha il suo fondamento ultimo nella Sacra Scrittura: questa infatti presenta la Vergine Maria strettamente unita al suo Figlio

L'interpretazione della Amoris laetitia nella continuità teologica di tutto il magistero

"Gli insegnanti dell'Istituto Giovanni Paolo II – dice mons. Camisasca – hanno cercato di comprendere il significato di Amoris laetitia all'interno della continuità del magistero della chiesa" Matteo Matzuzzi, nel Foglio del 6 agosto 2019, chiede a mons. Massimo Camisasca "Non c'è il rischio di dare l'idea di una rottura della continuità magisteriale?". E la risposta nell'intervista, cui liberamente mio rifaccio, "Nella chiesa non ci sono rivoluzioni" "Ai lettori de il Foglio voglio far conoscere che io sono stato prima studente, poi docente e infine vicepreside dell'Istituto durante gli ultimi anni della presidenza Caffarra e il primo della presidenza Scola. Ho visto nella comunità dei

Un significativo incontro di Benedetto XVI con mons. Melina

Il Papa emerito Benedetto XVI ha espresso solidarietà al professor Livio Melina: non c'è il rischio di dare l'idea di una rottura della continuità magisteriale? Riporto un articolo, sempre opinabile, di Lorenzo Bertocchi de La Verità del 6 agosto 2019 "L'opera di "ristrutturazione" del gran Cancelliere Vincenzo Paglia sul fu istituto Giovanni Paolo II per studi su matrimonio e famiglia si arricchisce di un particolare. E'una foto (di Benedetto XVI con mons. Melina) che si commenta da sola. Il giorno prima dell'intervista che don

Domenica XIX

La liturgia di questa diciannovesima Domenicadel tempo ordinario ci prepara, in qualche modo, alla solennità dell'Assunzione di Maria che ci dà la certezza della vita veramente vita per l'anima e per il corpo al di là della morte
La liturgia di questa diciannovesima Domenica del tempo ordinario ci prepara, in qualche modo, alla solennità dell'Assunzione di Maria al cielo che celebreremo il 15 agosto per ravvivare la certezza che a non andremo a finire in polvere ma raggiungeremo la vita veramente vita non solo dell'anima ma anche del corpo maschile o femminile. Questa

Sinodo Amazzonia Salvezza sì, ma da che cosa

  Da una parte la risposta dei cardinali Muller e Brandmuller con il "perdono dei peccati" che ha nel battesimo il suo primo sacramento, dall'altra il cardinale Hummes e il vescovo Klautler che dopo decenni di "missione" va dicendo "Non ho mai battezzato un indio, e neppure lo farò in futuro". Benedetto XVI ora tace ma c'è un passaggio su Gesù di Nazaret dedicato ai Vangeli dell'infanzia
Lì Joseph Ratzinger prende spunto dall'annuncio dell'angelo a Giuseppe che Maria "darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: "egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati" (Mt 1,21)
Il messaggero di Dio, che parla a Giuseppe nel sogno, chiarisce in che cosa consiste questa salvezza: "Egli salverà il suo popolo dai suoi peccati". Con ciò, da una parte, è dato un alto compito teologico, poiché solo Dio stesso può perdonare i peccati. Il bambino

Il cuore dell'Humanae Vitae secondo Mons. Melina

Chiara, precisa, profonda e tagliente questa intervista di Edward Pentin a Mons. Livio Melina sulla Humanae Vitae, già presidente del Pontificio Istituto Teologico per il Matrimonio e le Scienze Familiari San Giovanni Paolo II.  Da il Blog di Sabino Paciolla
Mons. Melina, qual è il cuore della Humanae Vitae? È un orientamento ideale lasciato all'interpretazione della coscienza di ciascuno, come alcuni hanno sostenuto, o è una norma morale vincolante? Il nucleo fondante dell'enciclica Humanae Vitae si trova nei paragrafi 12 e 14. Il n. 12 esprime in termini positivi il principio della "connessione inscindibile, stabilita da Dio,

Nel nuovo paradigma la famiglia non sempre sul matrimonio

Il nuovo preside monsignor Sequeri, a proposito del cosiddetto "nuovo paradigma": abbiamo elaborato per tanti anni una teologia del matrimonio, perché abbiamo sempre pensato alla famiglia radicata sul matrimonio naturale e sacramentale; invece oggi dobbiamo pensare alla realtà di famiglia che non sempre nascono dal matrimonio, ci sono tante forme di familiarità e tutte ne hanno dei valori Mi rifaccio al professor Livio Melina, già preside dell'Istituto ed ex professore ordinario di teologia morale fondamentale della famiglia fondata sul matrimonio cioè sull'amore del creatore e del redentore in LaVerità del 3 agosto 2019 "Licenziato senza potermi difendere. Trattano meglio chi nega la dottrina". Questo sfogo di don Livio Melina mi ha fatto soffrire e mi ha ricordato il dolore del cardinale Caffarra che nella amicizia mi ha confidato prima di morire di dolore

Il paradigma di Giovanni Paolo II per l'Istituto del matrimonio e della famiglia

Lo possiamo cogliere nell'incontro in Olanda con i giovani il 14 maggio 1985
Miei cari amici e amiche! 1. La mia visita nei Paesi Bassi volge alla fine. Questo ultimo giorno della mia permanenza in questa terra sono particolarmente lieto di trascorrerlo in mezzo a voi. Me ne rallegro perché la Chiesa olandese ha ancora un grande avvenire davanti a sé. E questo avvenire non potrà essere