Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2014

Cari fratelli Vescovi...

Cari fratelli vescovi, dove poniamo la nostra sicurezza? La testimonianza dell’Apostolo Pietro ci ricorda che il nostro vero rifugio è la fiducia in Dio; essa allontana ogni paura e ci rende liberi da ogni schiavitù e da ogni tentazione mondana.  “Nella solennità dei santi Apostoli Pietro e Paolo, patroni principali di Roma, accogliamo con gioia e riconoscenza la Delegazione inviata dal Patriarca Ecumenico, il venerato e amato fratello Bartolomeo, guidata dal Metropolita Ioannis. Preghiamo il Signore perché anche questa visita possa

Sinodo dei Vescovi sulla famiglia

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL’EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano  2013    I - Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione  La missione di predicare il Vangelo a ogni creatura è stata affidata direttamente dal Signore ai suoi discepoli e di essa la Chiesa è portatrice nella storia. Nel tempo che stiamo vivendo l’evidente crisi sociale e spirituale diventa una sfida pastorale, che interpella la missione evangelizzatrice della Chiesa per la famiglia, nucleo vitale della società e della comunità ecclesiale.  Proporre il Vangelo sulla famiglia in questo contesto risulta quanto mai urgente e necessario. L’importanza del tema emerge dal fatto che il Santo Padre ha deciso di stabilire per

Dichiarazione Dignitatis humanae

L’editto di Costantino concedeva la libertà anche ai cristiani di professare pubblicamente la loro fede: la Chiesa si è sempre riconosciuta in esso e, dottrinalmente, non nella confessionalizzazione della politica di TeodosioL’editto di Costantino concedeva la libertà anche ai cristiani di professare pubblicamente la loro fede: la Chiesa si è sempre riconosciuta in esso e, dottrinalmente, non nella confessionalizzazione della politica di Teodosio del 381. “Di recente, il dibattito intorno alla libertà religiosa si è fatto molto intenso, interpellando sia i Governi sia le Confessioni

La Chiesa 1. Dio forma un Popolo

La Chiesa è fondata da Gesù, ma è un popolo con una storia lunga alle spalle e una preparazione che ha inizio molto prima di Cristo stesso. Dio precede, aspetta e se sei un grande peccatore ti aspetta di più e ti aspetta con tanto amore, perché Lui è primo. E’ questa la bellezza della Chiesa, che ci porta a questo Dio che ci aspetta! Precede Abramo, precede anche Adamo, precede ogni uomo del suo amore. “ … Oggi incomincio un ciclo sulla Chiesa. E’ un po’ come  un figlio che parla della propria madre, della propria famiglia. Parlare della Chiesa è parlare della

Un elemento della pastorale di Papa Francesco

La corruzione non appare una devianza solo umana, quanto una tendenza maligna in ambito politico, economico con riflessi ecclesiastici   Piero Schiavazzi ha pubblicato in L’Huffingt Post del 17/06/2014 la risposta alla domanda fatta a Padre Spadaro su una interpretazione autentica della direttiva pastorale del pontificato di Papa Francesco espressa in tre aggettivi “Profetica, drammatica, poliedrica”.   Dei tre aggettivi è stato il secondo, “drammatica”, a catalizzare la curiosità dell’uditorio in rapporto

DiscorsO del Papa 16 giugno 2014

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONVEGNO DIOCESANO DI ROMA DEDICATO AL TEMA: "UN POPOLO CHE GENERA I SUOI FIGLI, COMUNITÀ E FAMIGLIE NELLE GRANDI TAPPE DELL'INIZIAZIONE CRISTIANA" Lunedì, 16 giugno 2014 Prima di tutto, buonasera a tutti! Sono contento di essere tra voi. Ringrazio il Cardinale Vicario per le parole di affetto e di fiducia che mi ha rivolto a nome di tutti voi. Grazie anche a Don Giampiero Palmieri e ai due catechisti Ada e Pierpaolo, che hanno illustrato la situazione. Io ho detto loro: ―Avete detto tutto voi! Io do la benedizione e me ne vado‖. Sono bravi. Vorrei dire una cosa, senza dubbio: mi è piaciuto tanto che tu, don Giampiero, abbia menzionato l’Evangelii nuntiandi. Anche oggi è il documento pastorale più importante, che non è stato superato, del post-Concilio. Dobbiamo andare sempre lì. E’ un cantiere di ispirazione quell’Esortazione Apostolica. E l’ha fatta il grande Paolo VI, di suo pugno. Perché dopo que

Chi guarda il Signore vede gli altri

Chi guarda  il Signore, vede gli altri. Il mondo, le religioni, le fedi soffocano senza dialogo. Ma il dialogo è possibile soltanto a partire dalla propria identità. Io non posso fare finta di avere un’altra identità per dialogare. No, non si può dialogare così. Io sono con questa identità cattolica, ma dialogo, perché sono persona, perché sono uomo, sono

Cambiare salvaguardando l'identità

Il modo per compiere veri cambiamenti è l’identità. Non si può mai fare un passo nella vita se non partendo da dietro, se non so da dove vengo, che nome ho, che patrimonio di fede, che orizzonte culturale religioso ho (Papa Francesco) Intervista a Papa Francesco da L’Osservatore Romano del 13 – 06- 2014: La grande rivoluzione è andare alle radici   Ci sono  Paesi dove oggi si perseguitano i cristiani   I cristiani perseguitati sono una preoccupazione che mi tocca da vicino come pastore. So molte cose sulla persecuzione che non mi sembra prudente raccontare qui per non offendere nessuno. Ma ci sono  dei luoghi dove è proibito avere una Bibbia o insegnare catechismo o portare

Preghiera 52

10 giugno   Uniti con il   Cuore Immacolato di Maria nel Cuore del Figlio La preghiera Libera e difende dal Maligno, consola in tutte le tribolazioni Liturgia della Solennità di Pentecoste Canti:           All’inizio: 220 Lo Spirito di Dio…           All’offertorio: 276 O fonte dell’amore           Alla Comunione:   358 Soffio di vita   Omelia   A Gerusalemme gli apostoli, rimasti in undici per il tradimento di Giuda Iscariota, sono   riuniti in casa e noi qui convenuti per pregare, ed è proprio nella preghiera che aspettano e aspettiamo il dono di Cristo risorto, lo Spirito Santo che libera, guarisce, consola e difende gli esseri umani contro l’” Accusatore” , il nome che la Tradizione attribuisce a Satana. E’ lui che punta a distruggere nell’io umano perfino il desiderio della verità e dell’amore cioè di Dio Padre, di Dio Figlio, di Dio Spirito Santo,, facendo vivere