lunedì 28 maggio 2012

Unità e Spirito Santo


Possiamo trovare e vivere quell’unità di cui abbiamo bisogno? Pregando perché lo Spirito ci illumini e ci guidi a vincere il fascino di seguire nostre verità, e ad accogliere la verità di Cristo trasmessa in continuità nella Chiesa cioè nella Tradizione viva attraverso il Catechismo

“Questo mistero (della Pentecoste) costituisce il battesimo della Chiesa, è un evento che le ha dato, per così dire, la forma iniziale e la spinta per la sua missione. E questa “forma” e questa “spinta” sono sempre valide, sempre attuali, e si rinnovano mediante le azioni liturgiche. Stamani vorrei soffermarmi su un aspetto essenziale del mistero della Pentecoste, che ai nostri giorni conserva tutta la sua importanza. La Pentecoste è la festa dell’unione, della comprensione e della comunione umana. Tutti possiamo constatare come nel nostro mondo, anche se siamo sempre più vicini l’uno all’altro con

sabato 26 maggio 2012

Azione missionaria e rinnovamento della fede‏

In un tempo nel quale Dio è diventato per molti il grande sconosciuto e Gesù semplicemente un grande personaggio del passato, non ci sarà rilancio dell’azione missionaria senza il rinnovamento della qualità della nostra fede e della nostra preghiera:il Catechismo della Chiesa Cattolica è sussidio prezioso per una conoscenza organica e completa dei contenuti della fede e per guidare all’incontro con Cristo

“In questo contesto (di mancata apertura al Trascendente e quindi di crisi spirituale e morale), come possiamo corrispondere alla responsabilità che ci è stata affidata dal Signore? Come possiamo seminare con fiducia la Parola di Dio, perché ognuno possa trovare la verità di se stesso, la propria autenticità e speranza? Siamo consapevoli che non bastano nuovi metodi di annuncio evangelico o di azione pastorale a far sì

giovedì 24 maggio 2012

Concilio e trasmissione della Dottrina‏


Il Papa impegnava i Padri del Vaticano II ad approfondire e a presentare il deposito della perenne Dottrina cristiana in continuità con la tradizione millenaria della Chiesa

“In questo nuovo quinquennio proseguite insieme il rinnovamento ecclesiale che ci è stato affidato dal Concilio Ecumenico Vaticano II; il 50° anniversario del suo inizio, che celebreremo in autunno, sia motivo per  approfondirne i testi, condizione di una recezione dinamica e fedele. “Quel che più di tutto interessa il Concilio è che il sacro deposito della dottrina cristiana sia custodito e insegnato in forma più efficace”, affermava il Beato Papa Giovanni XXIII nel discorso d’apertura. E vale la

Entrare in lotta contro il male


Il Male, il Maligno vuole dominare nel mondo ed è necessario entrare in lotta contro il Male, il Maligno
“Eminenza, Cari confratelli,
in questo momento la mia parola può solo essere una parola di ringraziamento. Ringraziamento innanzitutto al Signore per i tanti anni che mi ha concesso; anni contanti giorni di gioia, splendidi tempi. Ma anche con notti oscure.  Ma in prospettiva si capisce che anche le notti erano necessarie e buone, motivo di ringraziamento.
Oggi la parola ecclesia militans è un po’ fuori moda, ma in realtà possiamo comprendere

mercoledì 16 maggio 2012

Contemplare la Croce di Cristo!


La Croce gloriosa di Cristo riassume le sofferenze del mondo, ma è soprattutto segno tangibile dell’amore, misura della bontà di Dio verso ogni uomo e l’umanità collettiva

Contemplare la Croce di Cristo! Siamo saliti pellegrini presso il Sasso Spicco della Verna dove “due anni prima della sua morte” (Celano, Vita Prima, 94) san Francesco ebbe impresse nel suo corpo le piaghe della gloriosa passione di Cristo. Il suo cammino di discepolo lo aveva portato aduna unione così profonda con il Signore da condividerne anche i segni esteriori del supremo atto

Impegno politico dei cattolici

I discepoli di Cristo sono chiamati ad essere, anche nel politico e nel sociale, il motore della società nella promozione della pace, attraverso la pratica della giustizia

“Mille anni fa, i santi pellegrini Arcano ed Egidio, di fronte alle grandi trasformazioni del tempo, si misero alla ricerca della verità e del senso della vita, dirigendosi verso la Terra Santa. Tornando, portarono con sé non solo pietre raccolte sul monte Sion, ma la speciale idea