giovedì 27 giugno 2019

Consacrazione eucaristica. Quando è valida o invalida

Consacrazione eucaristica: quando è Valida o Invalida
In "cooperatores veritatis", 27 giugno 2019.

Premesse:

1) Con la Consacrazione Eucaristica il pane ed il vino divengono stabilmente e definitivamente il Signore nostro Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, realmente e sostanzialmente, corpo, sangue, anima, e divinità, sotto le specie apparenti del pane e del vino. (Conc. Trento, sess XIII, cap. 1 e can 1; e can 4.)
2) Questa trasformazione è giustamente chiamata "Transustanziazione" perché la sostanza del pane e del vino si trasformano nella sostanza del corpo, sangue, anima e

L'Instrumentum laboris ...costituisce un attacco ai fondamenti della fede (Card. Brandmuller)

L' "Instrumentum laboris" per il sinodo dell'Amazzonia costituisce un attacco ai fondamenti della fede, in un modo che non è stato finora ritenuto possibile. E quindi deve essere rigettato col massimo della fermezza" (Cardinale  Brandmuller). 
Cardinale Walter Brandmuller in Sandro Magister 27 giugno 2019
" Introduzione

Può davvero causare stupore che, all'opposto delle precedenti assemblee, questa volta il sinodo dei vescovi si occupi esclusivamente di una regione della terra la cui popolazione è solo la metà di quella di Città del Messico, vale a dire 4 milioni. Ciò è anche causa di sospetti riguardo alle vere intenzioni che si vorrebbero attuare in modo

mercoledì 26 giugno 2019

Domenica XIII

Le letture bibliche della Messa di questa Domenica ci invitano a meditare su un tema affascinante, attuale, che si può riassumere, accogliere con gioia: libertà e sequela di Cristo
L'evangelista Luca narra che Gesù, "mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato tolto dal mondo, si diresse decisamente verso Gerusalemme" (Lc 9,51). Nell'espressione "decisamente"  possiamo intravvedere la libertà e quindi l'amore di Cristo. Egli infatti sa che a Gerusalemme lo attende la morte di croce, ma in obbedienza

lunedì 24 giugno 2019

Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo

La fede della Chiesa nel corso della storia, la fede in noi, cristiani di oggi, è saldamente appoggiata sulla "roccia" di Pietro, è un pellegrinaggio verso la pienezza di quella verità che il Pescatore di Galilea professò con appassionata convinzione: "Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente" (Mt 16,16), l'unico Salvatore
Nei Vangeli sinottici la confessione di Pietro è sempre seguita dall'annuncio da parte di Gesù della sua prossima passione. Un annuncio di fronte al quale Pietro reagisce, perché non riesce ancora a capire. Eppure si tratta di un elemento fondamentale, su cui perciò Gesù insiste con forza.

Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù

La Chiesa ci propone di onorare Il Cuore di Gesù, sia in quanto tale, sia come simbolo vivente della sua carità. Il suo culto è la quintessenza stessa del cristianesimo ed è strettamente legato alla Santissima Eucaristia
Giorgio Maria Faré in La Nuova BussolaQuotidiana 19-06-2019
Pio XI, ancora cardinale, scriveva: "Il culto del Sacro Cuore è la quintessenza stessa del cristianesimo, il compendio e il sommario di tutta la religione. Il cristianesimo, opera d'amore nel suo inizio, nei suoi progressi e nel suo compimento non potrebbe essere identificato assolutamente con nessuna altra devozione come con quella del Sacro Cuore".[1] E dom Prosper Guéranger, nella sua celebre opera L'anno liturgico, così spiegava: "L'oggetto della devozione al Sacro Cuore è lo stesso Cuore ardente d'amore per Dio e per gli uomini. Dall'Incarnazione, infatti, Nostro Signor Gesù Cristo è

domenica 23 giugno 2019

Religioni del mito e religioni del logos

Le "religioni del mito" sono agli antipodi delle "religioni del Logos"
Dottrina sociale in La Nuova BussolaQuotidiana 21-06-2019
Chi abbia letto solo qualcosa di Joseph Ratzinger come teologo, poi come papa e ora come papa merito, non può non osservare l'enorme divario di prospettiva rispetto ai contenuti dell'Instrumentum laboris del prossimo sinodo sull'Amazzonia, presentato alcuni giorni fa dal segretario Cardinale Baldisseri. Rispetto alle considerazioni ratzingeriane sulle "religioni del mito" e sulla "religione del Logos", l'Instrumentum laboris è agli antipodi.
Come è noto, Ratzinger-Benedetto XVI sosteneva che le religioni del mito, vale a dire le religioni pagane, erano forme umane di esorcizzazione del pericolo dell'esistenza, tramite la protezione di qualche divinità contro altre divinità. Per quelle religioni il mondo era nelle mani di divinità e pseudo-divinità sotterranee, contraddittorie tra loro, in perenne

giovedì 20 giugno 2019

Documento per il Sinodo sull'Amazzonia

Instrumentum Laboris per il Sinodo sull'Amazzonia
Di Roberto De Mattei, in "Corrispondenza Romana", 20 giugno 2019.
… Nel documento, pubblicato dalla Santa Sede il 17 giugno, l'Amazzonia «irrompe» come «un nuovo soggetto» nella vita della Chiesa (n.2). Ma cos'è l'Amazzonia? Non è solo un luogo fisico, una «biosfera complessa» (n.10),ma è «una realtà piena di vita e di saggezza»(n. 5), che assurge a paradigma concettuale e che ci chiama a una conversione: «pastorale, ecologica e sinodale»(n. 5). La Chiesa, per

Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù

La Chiesa ci propone di onorare l Cuore di Gesù, sia in quanto tale, sia come simbolo vivente della sua carità. Il suo culto è la quintessenza stessa del cristianesimo ed è strettamente legato alla Santissima Eucaristia
Giorgio Maria Faré in La Nuova BussolaQuotidiana 19-06-2019
Pio XI, ancora cardinale, scriveva: "Il culto del Sacro Cuore è la quintessenza stessa del cristianesimo, il compendio e il sommario di tutta la religione. Il cristianesimo, opera d'amore nel suo inizio, nei suoi progressi e nel suo compimento non potrebbe essere identificato assolutamente con nessuna altra devozione come con quella del Sacro Cuore".[1] E dom Prosper Guéranger, nella sua celebre opera L'anno liturgico,

martedì 18 giugno 2019

Solennità del santissimo Corpo e Sangue di Cristo

Nel Santissimo Sacramento dell'Eucaristia avviene un meraviglioso cambiamento di tutta la sostanza del pane nel corpo di Cristo, e di tutta la sostanza del vino nel Suo sangue, un cambiamento che la Chiesa cattolica chiama molto adeguatamente transustanziazione nella cessazione dell'esistere del pane e del vino
L'odierna solennità del Corpus Domini ci invita a contemplare il sommo mistero della nostra fede: il pane e il vino hanno cessato di esistere dopo la consacrazione, sicché da quel momento sono il Corpo e il Sangue adorabili del Signore Gesù ad essere realmente dinnanzi a noi fino alla

giovedì 13 giugno 2019

Religione, politica, sistemi sociali nella società secolarizzata

In una società secolarizzata è naturale che religione, politica, scienza economia, in una parola, tutti i sistemi sociali, si specializzino sempre più nella propria funzione
La società secolare, per quanto la cosa possa sembrare sorprendente, ha urgente bisogno che da qualche parte ci sia qualcuno che parli di Dio con una lingua che non sia troppa mondana […] Ma di quale Dio si deve parlare? Con Pascal è senz'altro opportuno uscire alla prospettiva ingiusta del 'Dio dei filosofi' ed entrare in quella del Dio di Abramo e di Gesù Cristo'. Tuttavia non mi sembra ragionevole che questo Dio vivente che è amore e misericordia venga concepito addirittura in contrasto con 'l'essere perfettissimo, creatore e signore del cielo e della terra ', come si recitava nel catechismo. […] Un Dio che non sia onnipotente e non abbia creato il mondo non

mercoledì 12 giugno 2019

Documento vaticano sulla sessualità umana

Uno strumento per affrontare il dibattito sulla sessualità umana e le sfide che emergono dall'ideologia gender, in un tempo di emergenza educativa. Questo vuol essere il documento "Maschio e femmina li creò. Per una via di dialogo sulla questione del gender nell'educazione".
L'obiettivo del documento "Maschio e femmina li creò. Per una via di dialogo sulla questione del gender nell'educazione" è di sostenere quanti sono impegnati nell'educazione delle nuove generazioni ad affrontare "con metodo" le questioni oggi più dibattute sulla sessualità

martedì 11 giugno 2019

Il testo di cinque pastori

La Dichiarazione di verità, atto di carità per "La Chiesa del Dio vivente, colonna e sostegno della verità" (1 Tim 3,15)
Di Nico Spuntoni in BussolaQuotidiana 11-06-2019
Firmata dai cardinali Burke e Pujats e dai vescovi Lenga, Peta e Schneider la "Dichiarazione sulle verità riguardanti alcuni degli errori più comuni nella vita della Chiesa nel nostro tempo". Dalla bontà dei comandamenti divini all'esistenza dell'Inferno, dal celibato all'omosessualità: molti i temi toccati, con l'intento di offrire un "aiuto fraterno" al Papa e a tutte le anime.

"Dichiarazione sulle verità riguardanti alcuni degli errori più comuni nella vita della Chiesa nel nostro tempo". Questo il titolo di un nuovo documento firmato da due cardinali (Raymond Leo Burke e Janis Pujats) e tre vescovi (Tomash Peta, Jan Pawel Lenga e Athanasius Schneider) e diffuso ieri in italiano da Corrispondenza Romana e in inglese da 

lunedì 10 giugno 2019

Solennità della Santissima Trinità

Celebriamo oggi la solennità della Trinità. Il mistero della Trinità è rivelazione dell'intimità stessa di Dio. Ci rivela fin da Abramo e completamente nell'Incarnazione che il Dio vivente in se steso è amore. E' amore tra tre Persone distinte, ma che sono talmente unite tra loro da formare un solo Dio
Dopo il tempo pasquale, concluso domenica scorsa con la Pentecoste, la Liturgia è ritornata al "tempo ordinario". Ciò non vuol dire che l'impegno dei cristiani debba diminuire, anzi entrati nella vita divina come Figli nel Figlio mediante i Sacramenti, siamo chiamati quotidianamente ad assimilarci a

domenica 9 giugno 2019

La pastorale sociale non e riducibil e ad agenzia di intermediazione

Clicca per info
Una pastorale sociale senza Cristo riduce la Chiesa ad agenzia sociale, la espone alle ideologie, la concentra sui metodi anziché sui contenuti, ne orizzontalizza l'operato cessando di essere evangelizzazione per diventare umanesimo
In "Osservatorio Internazionale" di Stefano Fontana, 09 giugno 2019.
Questo blog è già intervenuto sulla rimodulazione in corso della pastorale sociale della Chiesa italiana. Ora ritorna sull'argomento, dato che ne parla un nuovo articolo nel numero in distribuzione de La Civiltà Cattolica a firma di Francesco Occhetta ("Pastorale sociale della Chiesa e conflitti"). La nuova via della pastorale sociale indicata qui passa per il dialogo e il discernimento. Gli uffici diocesani della pastorale sociale, come anche le più piccole comunità

mercoledì 5 giugno 2019

Solennità di Pentecoste

Oggi celebriamo la Pentecoste di quest'anno nella memoria della prima Pentecoste, una festa decisiva per la vita della Chiesa e non c'è Pentecoste senza la vergine Maria
Celebriamo oggi la grande festa della Pentecoste di quest'anno, in cui la liturgia ci fa rivivere la prima Pentecoste cioè la nascita della Chiesa, corpo visibile della presenza sacramentale del Risorto, secondo quanto narra san Luca nel libro degli Atti degli Apostoli ( 2, 1-13), Vangelo della Chiesa. Cinquanta giorni dopo la Pasqua di Passione,

domenica 2 giugno 2019

Il valore della nazione nel Tradizione cristiana, non del nazionalismo

"Questo Papa slavo porta nel suo animo profondamente impressa la storia della sua nazione e anche la storia dei popoli fratelli della Tradizione del cristianesimo orientale e limitrofi… è l'unità spirituale dell'Europa cristiana" (San Giovanni Paolo II)
Fino al 1989 nell'Europa dalle radici cristiane centrale anche in culture alternative punto comune era la centralità di ogni uomo, di ogni persona e della sua libertà e quindi politicamente  la democrazia amministrativa in opposizione al regime comunista imperante. Tant'è vero che la Costituzione