lunedì 29 settembre 2014

La barca di Pietro sballottata dalle onde

Di fronte a reazioni provocate dalla coerenza e trasparenza di questo pontefice Papa Francesco non sembra esserne più di tanto spaventato. “La notte e il potere delle tenebre sono sempre vicini”, anche “la barca di Pietro può essere sballottata dalle onde”. Esattamente come lo fu la Compagnia di Gesù quando venne soppressa tre secoli fa. Nella Chiesa di Gesù il Papa, davanti alla tomba di Sant’Ignazio, traccia un paragone tra ieri e oggi. “Costa fatica remare” dice. Ma anche lui “rema insieme a tutti gli altri” e col “vento contrario”. Poi rivolto ai gesuiti che si trovano lì per celebrare il 200esimo anniversario della ricostituzione dell’ordine religioso, ma anche a tutta la Chiesa cattolica, incalza: i gesuiti devono essere rematori esperti. “Remate dunque. Remate, siate forti”. Ma poi, soprattutto: “dobbiamo pregare tanto” perché Dio possa storicamente intervenire col dono soprannaturale del suo aiuto.

Cari fratelli e amici nel Signore,
la Compagnia insignita del nome di Gesù ha vissuto tempi difficili, di persecuzione. Durante il generalato del p. Lorenzo Ricci «i nemici della Chiesa giunsero ad ottenere la

Vescovi secondo Evangelii gaudium

Cari Fratelli,
vi do il mio cordiale benvenuto, insieme ai responsabili del Dicastero Missionario, guidati dal Cardinale Fernando Filoni, che ringrazio per le parole con le quali ha introdotto il nostro incontro. Vi auguro che questo Seminario di aggiornamento sia fruttuoso per ciascuno sia spiritualmente sia pastoralmente. Voi avete risposto con fede e generosità alla chiamata del Signore, che vi ha scelti per essere Pastori del

Humanae Vitae

Siamo ormai prossimi al Sinodo straordinario sulla Evangelizzazione della Famiglia, che si concluderà il 19 ottobre con la beatificazione di Paolo VI che ha avuto il coraggio e la lungimiranza dell’Humanae Vitae.
E’ uscito uno dei migliori libri sul tema, scritto dal dott. Enzo Puccetti, “I veleni della contraccezione”, pubblicato dalle Edizioni Studio Domenicano. Frutto di tre anni di lavoro è un libro di 400 pagine che può aiutare in questo momento. Zenit l’ha intervistato e noi riteniamo pubblicarla:
Nel libro pubblicato dalla ESD lei racconta quanto accadde al Concilio in merito all’utilizzo o meno delle pillole contraccettive. Può dirci quale era il pensiero di Paolo VI in proposito?
Il Santo Padre aveva aperto la porta alla verità. In fin dei conti la pillola aveva fatto la sua comparsa nelle farmacie americane e inglesi soltanto nel 1957, la soppressione

giovedì 25 settembre 2014

Dialogo interreligioso che rifugge dal relativismo

La pacifica e fruttuosa convivenza tra persone e comunità appartenenti a religioni diverse è non solo auspicabile, ma concretamente possibile come l’Albania testimonia oggi in Europa. Rifuggendo dal relativismo e tenendo conto delle identità di ciascuno aperte, però, all’amore rispettoso ed efficace verso il prossimo; ogni comunità  si esprime con l’amore e non con la violenza, non ci si vergogna della bontà! Il bene è premio a se stesso e ci avvicina a Dio, Sommo Bene.
“Oggi vorrei parlare del Viaggio Apostolico che ho compiuto in Albania domenica scorsa…Questa Visita è nata dal desiderio di recarmi in un Paese che, dopo essere stato a

mercoledì 24 settembre 2014

Chi è sicuro delle proprie convinzioni

Incontro con i bambini del centro Betania: chi è sicuro delle proprie convinzioni non ha bisogno di imporsi, di esercitare pressioni sull’altro: sa che verità e amore hanno una propria forza di irradiazione

Cari amici del Centro Betania,
vi ringrazio di cuore per la vostra gioiosa accoglienza! E soprattutto vi ringrazio per l’accoglienza che qui ogni giorno si offre a tanti bambini e ragazzi bisognosi di cura, di tenerezza, di un ambiente sereno e di persone amiche che siano anche veri educatori, un esempio di vita e un sostegno.
In luoghi come questo siamo tutti confermati nella fede, tutti

lunedì 15 settembre 2014

Questo è il matrimonio

L’amore di Gesù, che ha benedetto e consacrato l’unione degli sposi, è in grado di mantenere il loro amore e di rinnovarlo quando umanamente si perde, si lacera, si esaurisce. L’amore di Cristo può restituire agli sposi la gioia di camminare insieme, perché questo è il matrimonio: il cammino insieme di un uomo e di una donna, in cui l’uomo ha il compito di aiutare la moglie ad essere più donna, e la donna ha il compito di aiutare il marito ad essere più uomo.
“La prima Lettura ci parla del cammino del popolo nel deserto (Numeri 21,4b – 9). Pensiamo a quella gente in marcia, guidata da Mosè; erano soprattutto famiglie: padri, madri, figli, nonni; uomini e donne di ogni

Ideologia e peccato radici delle guerre

“La cupidigia, l’intolleranza, l’ambizione al potere” – ma nell’epoca moderna “questi motivi sono spesso giustificati da un’ideologia” perfino religiosa che serve da “giustificazione” per “la passione” e “l’impulso distorto”, il peccato. Ma perché ideologie e peccati riescono a fare proseliti, a distruggere, a sconvolgere il Mondo? Perché nessuno le ferma? La risposta è perché continua l’originale tendenza al male

giovedì 11 settembre 2014

Preghiera Liturgica e Opere di Misericordia

Essenziale del Vangelo è la misericordia e quindi l’incontro liturgico, sacramentale con Gesù Cristo è inscindibile con le opere di misericordia
Nel nostro itinerario di catechesi sulla Chiesa, ci stiamo soffermando a considerare che la Chiesa è madre. La volta scorsa abbiamo sottolineato come la Chiesa ci fa crescere e, con la luce e la forza della Parola di Dio, ci indica la strada

mercoledì 10 settembre 2014

Il cristiano non può mancare di gioia Paolo VI e Francesco

Un cristiano può mancare di tutto; ma se è il cristiano unito a Dio che possiede un volto umano, Gesù, e si lascia da Lui risorto ecclesialmente presente, amare nella fede e nella carità, non può mai mancare di gioia (Paolo VI e Papa Francesco)
Nella modalità dell’esercizio del ministero petrino si constata una sintonia  esistenziale, pastorale tra Papa Francesco e il servo di Dio Paolo VI che il 19 ottobre beatificherà. Tra il dono sacramentale del lasciarsi amare cioè tra la

lunedì 8 settembre 2014

Ecco come la Chiesa Madre ci difende da Satana

La nostra madre Chiesa – una madre che ci dà vita in Cristo e che ci fa vivere nel “noi” di tutti gli altri fratelli nella comunione dello Spirito Santo -, ci dà la capacità di difenderci dal Male, dalla presenza di Satana nel mondo, per portarci all’incontro con Gesù risorto, presente sacramentalmente in lei e attraverso lei per tutti e per tutto.
“Nelle precedenti catechesi abbiamo avuto modo di rimarcare più volte che non si diventa cristiani da sé, cioè con le proprie forze, in modo autonomo, neppure si diventa cristiani in laboratorio, ma si viene generati e fatti crescere

sabato 6 settembre 2014

Un consiglio interreligioso

Un consiglio interreligioso che aiuta tanto in Albania, equilibrato e questo va bene” (Papa Francesco). “Creare un organismo che raggruppi le principali confessioni e agisca come forza di interposizione nei conflitti” (Shimon Peres)
Padre Luciano Larivera nell’editoriale della Civiltà Cattolica di settembre 2014 parte dal quadro della situazione.
“Stati Uniti, Unione Europea, Nazioni Unite e governo iracheno non sono riusciti ad impedire la violenza contro le popolazioni cristiane, yazide, shabak, turcomane, sciite e sunnite ‘moderate’ a Mossul e nella piana di Ninve. Per loro

giovedì 4 settembre 2014

In preparazione della beatificazione di Paolo VI

“Chiudo gli occhi su questa terra dolorosa, DRAMMATICA E MAGNIFICA…Quanta speranza ho io ricevuto in questo mondo! Ora che la giornata tramonta, e tutto finisce  e si scioglie di questa stupenda e drammatica scena temporale e terrena…  Sul mondo: non si creda di giovargli  assumendone i pensieri, i costumi, i gusti, ma studiandolo, amandolo, servendolo…” (Testamento di Paolo VI)
In preparazione della prossima beatificazione, nel mese di ottobre, penso utile proporre la parole Ateismo tratta dalla raccolta di parole da parte di Leonardo Sapienza PAOLO VI Maestro della Parola, Gabriele Corbo Editore, 20003.
“L’ateismo si afferma come la forma religiosa, cioè assoluta, se così si può dire, del laicismo” (22 maggio 1968).
“Una morale senza Dio, un cristianesimo senza Cristo e

martedì 2 settembre 2014

Necessità di fermare l'ingiusto aggressore

Papa Francesco, nel colloquio di ritorno dalla Corea, ha ribadito la posizione classica del Catechismo e del suo Compendio e cioè la necessità fo fermare l’ingiusta aggressione: “fermare” non equivale “bombardare”. Deve essere la comunità internazionale e non una singola nazione a valutarlo.
Il colloquio è iniziato con un giudizio drammatico: “Qualcuno mi ha detto: padre, siamo nella Terza guerra mondiale, ma fatta a pezzi, a capitoli”. Il volo B777 è decollato a Seul da una mezz’ora e sta sorvolando la Cina – Se ci andrei? Ma sicuro, domani!” – quando Francesco raggiunge i settanta

Incontro coi vescovi della Corea

INCONTRO CON I VESCOVI DELLA COREA
DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
Conferenza Episcopale Coreana (Seoul)
Giovedì, 14 agosto 2014

Ringrazio il Vescovo Peter U-il Kang per le sue fraterne parole di benvenuto a nome vostro. È una benedizione per me essere qui e conoscere di persona la vita dinamica della Chiesa in Corea. A voi, come Pastori, spetta il compito di custodire il gregge del Signore. Siete i custodi delle meraviglie che Egli compie nel suo popolo. Custodire è uno dei compiti specificamente affidati al Vescovo: prendersi cura