Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2021

Dando tutto a Dio

Avevo tutto ma ero interiormente vuota, dando tutto a Dio sono piena. Storia quaresimale dell'ex modella Joelle Maryn Benedetta Frigerio, da "La Nuova Bussola" 26 Febbraio 2021 Vivere una delusione per un dolore innocente e perdere la fede. Ottenere quanto il mondo desidera, ma finire nella disperazione. Scoprire che Dio è fedele, dargli tutta la vita, anche la sofferenza, sperimentando che appena ci si arrende al Suo piano mille porte si aprono. Confessare il male capendo che a cambiarci non è uno sforzo. Questa la storia quaresimale dell'ex modella Joelle Maryn.     Vivere una delusione per un dolore innocente a cui Dio pare non far fronte e perdere la fede. Ottenere poi tutto quanto il mondo desidera, ma finire nella disperazione. Scoprire poi che Dio è fedele anche se per anni non Lo avevi cercato perché è bastato rivolgersi a Lui con il cuore per ricevere il capretto del Figliol Prodigo. Quindi decidere di risceglierLo ogni

L'Inghilterra riapre

La road map per la riapertura annunciata dal premier britannico Boris Johnson, appare come un sogno se visto dall'Italia. La realtà è che, con buona pace di chi prevedeva catastrofi dopo la Brexit. Almeno sulla gestione della lotta al Covid il Regno Unito si è dimostrato molto più preparato dell'Ue da cui è uscito.   Boris Johnson L'8 marzo riapriranno le scuole. Il 29 marzo riapriranno palestre e piscine e ripartiranno i tornei sportivi amatoriali. Il 12 aprile rialzeranno le saracinesche i negozi non essenziali, le librerie e i musei, ma anche i ristoranti all'aperto di sera. Il 6 maggio le elezioni comunali saranno regolari. Il 17 maggio via a quasi tutte le restrizioni e possibilità di raduni fino a 30 persone, con riapertura di cinema, teatri e stadi, per un massimo di 10.000 persone e ¼ di capienza. Il 21 giugno riapertura totale, anche dei locali notturni, e cancellazione di tutte le restrizioni.   Non è un sogno, è la rea

La visita del Papa in Iraq, una speranza

Dal 5 all'8 marzo papa Francesco sarà in Iraq, salvo impedimenti dell'ultimo momento. Arriva in un paese ancora ostaggio dei conflitti interni e internazionali, e con una comunità cristiana decimata e perseguitata. Il Papa non ha la bacchetta magica ma da lui ci aspettiamo una parola di verità e di giustizia che ha la forza della Parola di Dio; un grido che chiami gli oppressori alla conversione. Sacerdote iracheno, da "La Nuova Bussola" 26 Febbraio 2021 L'attesa del Papa a Qaraqosh Il momento nel quale i piedi del messaggero di pace Papa Francesco toccheranno il suolo di Mesopotamia, inizierà un evento storico, si realizzerà finalmente un sogno, e comincerà una nuova primavera.   Non è un segreto che l'Iraq di oggi sia pieno di crisi e disastri, divisioni etniche e religiose, persecuzioni e correzioni, dopo moltissimi anni di guerre sanguinose, e conflitti infiniti. In Iraq mancano i diritti umani e la libertà religiosa, m