Post

Visualizzazione dei post da maggio, 2024

SANTISSIMO CORPO E SANGUE DEL SIGNORE

SANTISSIMO CORPO E SANGUE DEL SIGNORE "Chi mangia  la mia carne…dimora in me e io in lui" ( Gv 6,56)   Gesù ci ha spiegato a quale pane Di o , mediante il dono della manna, voleva preparare il popolo  della Nuova Alleanza cioè della nuova e definitiva Storia di  Amore: il Padre, l'eternamente Amante, il Figlio, l'eternamente Amato, lo Spirito Santo , la comunione di amore del Padre con il Figlio, ci amano anche quando non  li  amiamo, per po r tarci ad amare e quindi alla felicità del Paradiso   con un copro glorioso come quello di Gesù e di Maria.  Questa è la lieta notizia cioè il Vangelo  da vivere e annunciare a tutti . Il Figlio di Dio , essendosi fatto carne in Maria, poteva diventare Pane, ed essere così nutrimento  del suo popolo, di noi che siamo in cammino in questo mondo , verso la terra promessa di un corpo ricreato come quello di Gesù e di Maria.  Abbiamo assolutamente bisogno di questo Pane, perdonati dei peccati mortali nella Confessione , per affrontar

Ue,l'astensionismo attrae, ma stavolta è bene votare

Come in tutte le lezioni,  il cittadino può astenersi. Ma è megli o  andare a votare, con solidi criteri, per cambiare questa Unione Europea e difendere i principi non negoziabili Stefano Fontana in "La Nuova Bussola" – 28 maggio 2024 Alle prossime elezioni europee dell'8 e 9 giugno, come in ogni tornata elettorale, il cittadino potrà astenersi dal voto. Come valutare questo tipo di scelta in questo momento particolare e davanti ad un appuntamento che molti considerano invece importante o addirittura portatore di una possibile significativa svolta in Europa? Proviamo a fare qualche considerazione in merito. Prima di tutto bisogna riconoscere che in alcuni casi  non votare non solo può essere lecito ma anche doveroso, a patto che non sia per andare al mare. Votare  è anche un dovere morale e quando il voto non dovesse trovare un contesto buono per esercitarsi e in ogni caso andasse a corroborare il male, sarebbe doveroso non votare. La partecipazione tramite il voto non è

Messaggio della Madre del Lungo Cammino il 28 maggio 2024. Come Madre vedo le vostre necessità e posso intervenire...con l'aiuto delle vostre preghiere

"…. con l'aiuto delle vostre preghiere"    

Simbolo della luce pasquale, che si irradia dal Crocefisso sul petto di Maria nell'apparizione a La Salette

L'umanità del nostro tempo attende ancora un Salvatore? Si ha la sensazione che molti considerino Dio come estraneo ai propri interessi, ma Lui non è mai estraneo anche agli estranei: ecco la lieta notizia del Vangelo Dal libro di Umberto Paiola "La Salette in Italia.1- Attualità di un evento" da pag. 142 a pagina 146 La nostra indifferenza religiosa ( il farea meno di Dio, " voltargli le spalle"  Eb 12,25; il non dare il primo posto a Lui e a Gesù Riconciliatore anche in pubblico; l'essere indifferenti alla sua Grazia) renderebbe inefficace ed inutile ("pesante, inerte, lasciata cadere e andare a vuoto: Es 17,12) la Parola viva del Signore che si fa presente, la sua opera della salvezza (Eb 10,29), ed anche la sollecitudine e l'intercessione di Maria. Tuttavia, nonostante la nostra eventuale indifferenza, l'azione misericordiosa di Gesù è più forte ed è sempre all'opera: il "braccio forte" della sua salvezza non pesa per condannar

Solennità della Santissima Trinità

Solennità della Santissima Tr inità Dopo il tempo pasquale, culminato nella festa di Pentecoste, la liturgia prevede queste tre solennità del Signore: oggi, la Santissima Trinità; giovedì prossimo, quella del Corpus Domini, che, in molti Paesi tra cui l'Italia, verrà celebrata domenica prossima; e infine, il venerdì successivo, la festa del Sacro Cuore di Gesù. Ciascuna di queste ricorrenze liturgiche evidenzia una prospettiva dalla quale si abbraccia l'intero mistero della fede cristiana: e cioè rispettivamente la realtà di Dio Uno e Trino, il Sacramento dell'Eucaristia e il centro divino-umano della Persona di Cristo. Sono in verità aspetti dell'unico mistero della salvezza, che in un certo senso riassumono tutto l'itinerario della rivelazione di Gesù, dall'incarnazione alla morte e risurrezione fino all'ascensione e al dono dello Spirito Santo.   Quest'oggi contempliamo la Santissima Trinità così come ce l'ha fatta conoscere Gesù. Egli ci ha rivel

Tornare indietro ma quanto. Meloni sfida il Leviatano Ue

Nel volere un'Europa che torni indietro, Meloni esprime il rifiuto di uno Stato europeo che toglie sovranità.  Ma si deve tornare indietro anche dentro gli Stati, ispirandosi a un collante culturale e religioso Stefano Fontana in "La Nuova Bussola" – 21 maggio 2024 L'intervento di Giorgia Meloni alla convention di Vox, il partito della destra spagnola, alla presenza di Marine Le Pen della destra identitaria francese, ha proposto una critica piuttosto incisiva dell'attuale Unione, anche se non proprio radicale, avendo poi adombrato la possibilità di una maggioranza parlamentare di centro-destra che vada dalla Le Pen alla Von  der   Layen  passando per Giorgia.   Molte le frecce lanciate contro Bruxelles dal podio della convention, ma forse la novità più interessante, anche perché formulata per via sintetica e per questo più incisiva, la Meloni l'ha detta rispondendo ad alcune domande di Tgcom 24: «In questi anni l'Europa ha messo in atto una limitazione del

Il 18 maggio giornasta veronese della potestà e responsabilità universale del Papa

Il Vescovo di Roma  rende permanente in ogni Chiesa particolare il ruolo continuo di Pietro : Gesù è il Signore  che ci ama anche quand o  non l'amiamo  per portarci ad amare     Come il Signore Gesù sedeva insegnando ( Lc 5,17) e oggi risorto alla destra del  P adre  irradia il suo magistero eterno e universale così i l  Vescovo di Roma, suo Vicario,  è guida nella professione di fede in Cristo, il Figlio del Dio vivente . La Cattedra di Roma è anzitutto Cattedra di questo credo e dall'alto di questa Cattedra  è venuto a Verona il 18 maggio a ripetere Dominus  Iesus  – "Gesù è il Signore  della giustizia e della pace ". Il Vescovo di Roma , assiso sul l a sua cattedra, rende permanente nella Chiesa il ruolo   di Pietro, di cui è il successore. A lui compete dare stabilità e garanzia soprannaturale ai contenuti della fede , soprattutto nei momenti di dubbio e dello smarrimento , di non speranza : la Cattedra di Pietro obbliga coloro che ne sono i titolari a dire  anch