Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2018

Maria SS.Madre di Dio

Il tema del Volto di Dio verso sua Madre unito ai volti degli uomini per la pace nella fraternità universale Nel primo giorno del nuovo anno abbiamo la gioia di celebrare la sempre Vergine  e  Madre di Dio e, al tempo stesso, la Giornata Mondiale della Pace nella fraternità universale della paternità divina. In entrambe le ricorrenze

Santa Famiglia di Gesù Maria Giuseppe

Ritrovato nel Tempio dopo tre giorni di affannosa ricerca Gesù risponde che non devono meravigliarsi, perché quello è il suo posto, quella la sua casa, presso il Padre, che è Dio Oggi è la festa della Santa Famiglia di Nazareth. Nella liturgia il brano del Vangelo di Luca ci presenta la Vergine Maria e san Giuseppe che, fedeli alla tradizione, salgono a Gerusalemme per la Pasqua insieme con Gesù dodicenne. La prima volta in cui Gesù era entrato nel Tempio del Signore era stata quaranta giorni dopo la sua nascita, quando i suoi genitori avevano offerto per lui "una coppia di tortore o di

Grande spiritualità per il Natale

Immagine
Quando la preghiera e un’intensa meditazione sulla Sacra Scrittura si incontrano con un amore sincero e appassionato per la divina liturgia, non possono che nascere opere dal respiro universale ed eterno come L’Anno liturgico dell’abate Guéranger. Scritto e pubblicato tra il 1841 e il 1866, non era più disponibile in italiano. Questa edizione rinnovata nella forma e nella traduzione ha il merito di colmare questo vuoto e di restituire alle mani dei fedeli un patrimonio profondamente attuale, di analisi, spiegazioni e meditazioni sui sacri testi e sulle forme liturgiche.
La ricchezza e la profondità di questi scritti rimangono tuttora per molti versi insuperate. Nella sua millenaria sapienza, la Chiesa ha saputo fare di ogni gesto, di ogni parola, di ogni

Solennità  del Natale del Signore (Messa della notte)

Dio non è una solitudine perenne, ma, un circolo d'amore nel reciproco darsi e ridonarsi, Egli è Padre, Figlio e Spirito Santo. L'eterno oggi di Dio è disceso nell'oggi effimero del mondo e trascina il nostro oggi passeggero nell'oggi perenne di Dio Dio è così grande che può farsi piccolo, bambino. Dio è così potente che può farsi inerme e venirci incontro come bimbo indifeso, affinché noi possiamo amarlo. Dio è così buono da rinunciare al suo splendore divino e

Avvento IV

In questi ultimi giorni di Avvento la liturgia ci invita a contemplare in modo speciale la Vergine Maria e san Giuseppe, che hanno vissuto con intensa carica il tempo dell'attesa e della preparazione  della nascita verginale di Gesù, centro della storia e del mondo Penso fecondo quest'oggi rivolgere lo sguardo soprattutto sulla figura di san Giuseppe che Leone XIII ha voluto patrono universale della Chiesa in un momento storico difficilissimo. Nell'odierna pagine evangelica san Luca presenta la Vergine

Natale, evento centrale della storia

Il culmine della misericordia del Padre, la vicinanza del Figlio nell'assumere un volto umano, per opera dello Spirito, nel grembo verginale di Maria
Di Benedetto XVI Udienza 17 dicembre 2008
Cari fratelli e sorelle! Iniziano proprio oggi i giorni dell'Avvento che ci preparano immediatamente al Natale del Signore: siamo nella Novena di Natale che in tante comunità cristiane viene celebrata con liturgie ricche di testi biblici, tutti orientati ad alimentare

Avvento III C

L'Avvento ci chiama a potenziare quella tenacia interiore, quella resistenza dell'animo che ci permettono di non disperare nell'attesa di un bene che tarda a venire, ma di aspettarlo con gioia anzi di prepararne la venuta nella Confessione, Comunione, Carità natalizie, con fiducia operosa L'Avvento è un tempo di impegno e di sforzo spirituale ma nella gioia della venuta del Signore nella Confessione, nella Comunione, nella Carità natalizia, ci ricorda san Paolo. Il Vangelo di questa Domenica presenta nuovamente la figura di Giovanni Battista, e lo ritrae mentre parla alla gente

Jon Henry Newman un cardinale antiliberale

Dopo il fallimento del collettivismo marxista la reazione all'attuale radicalismo liberale della globalizzazione alla luce profetica John Henry Newman  Quello che sta avvenendo in Europa, in Italia non è più la contrapposizione destra-sinistra ma la reazione al liberalismo radicale della globalizzazione che annulla l'identità delle nazioni con una cultura liberale che vorrebbe porsi come universale e autosufficiente, generando un nuovo costume di

Due usi diversi dello stesso rito romano in vista della riforma.

Benedetto XVI ha affermato che i due messali non contengono due diversi riti, ma due usi diversi dello stesso rito romano. Quella contenuta nel messale di papa Paolo VI è la forma ordinaria della celebrazione; quella del 1962 di Papa Giovanni XXIII ne è la forma straordinaria. La finalità pastorale del connubio tra forma ordinaria e straordinaria è la riforma della riforma La Summorum Pontificum ("Dei Sommi Pontefici") è una lettera apostolica di papa Benedetto XVI, pubblicata in forma di motu proprio il 7 luglio 2007. Il motu proprio contiene le indicazioni giuridiche e liturgiche in vigore per la celebrazione

Avvento II C

Avvento significa ricordo personale e comunitario della propria storia di fede e speranza di conversione natalizia nella memoria di Giovanni il Battista Ieri, la solennità dell'Immacolata Concezione, la liturgia ci ha invitato a volgere lo sguardo verso Maria, madre di Gesù e madre nostra, Stella della Speranza per ogni uomo. Oggi, seconda domenica di Avvento, riviviamo l'austera figura del

L’Immacolata

Avvento significa intreccio di ricordo e speranza, tanto necessari ad ogni essere umano. Ognuno di noi potrebbe raccontare la propria storia sulla falsariga di ciò che significano per la sua vita i ricordi del Natale, della Pasqua, oggi della festa dell'Immacolata Ringrazio il Signore nel rilevare che il mio spirito non è stato ingannato fin dall'infanzia da una falsa liberazione sottraendo la memoria del cuore e ritengo che tutti noi non viviamo come quella generazione alla quale una certa pedagogia della liberazione ha annullato il passato e reso quindi impossibile la speranza. Quando incontriamo con quanto