mercoledì 26 febbraio 2014

Identità di vedute tra Benedetto XVI e Papa Francesco

Ratzinger: la mia rinuncia è valida, assurdo fare speculazioni


Io sono grato di poter essere legato da una grande identità di vedute e da un’amicizia di cuore a Papa Francesco. Io oggi vedo come mio unico e ultimo compito sostenere il suo Pontificato nella preghiera” (“il prof. Kung ha citato letteralmente e correttamente le parole della mia lettera indirizzata a lui: Benedetto XVI)


Benedetto XVI risponde con una lettera ad Andrea Tornielli che gli aveva inviato alcune domande a proposito di presunte pressioni e complotti che avrebbero provocato le dimissioni e da Vatican Insider del 26-02-2014 c’è il suo intervento che proponiamo.
Non c’è il minimo dubbio circa la validità della mia rinuncia

La Chiesa ha bisogno della comunione, con me e tra di voi


“Vi dico ciò di cui la Chiesa ha bisogno: ha bisogno di voi, della vostra collaborazione, e prima ancora della vostra comunione, con me e tra di voiLa Chiesa ha bisogno del vostro coraggio, per annunciare il vangelo in ogni occasione opportuna e non opportuna, e per dare testimonianza alla verità. La Chiesa ha bisogno della vostra preghiera, per il buon cammino del gregge di Cristo, la preghiera – non

sabato 22 febbraio 2014

Ringiovaniti nel lasciarci perdonare

Nel Sacramento della Penitenza, della Riconciliazione si fa  la semplice confessione della propria colpa con piena fiducia del lasciarci perdonare. Così la confessione può divenire un’esperienza di liberazione, nella quale il peso del passato non ci schiaccia e possiamo sentirci ringiovaniti in forza del perdono di Dio che ci ridona ogni volta la giovinezza delcuore

“Nell’attuale momento storico, è del tutto evidente che l’umanità ha bisogno di purificazione e di perdono. Proprio per questo il Santo Padre, nella sua lettera apostolica Novo millennio ineunte, ha auspicato, fra le priorità della missione

venerdì 21 febbraio 2014

Evangelizzazione e matrimonio in un mondo scristianizzato

Il matrimonio sacramento, costituisce in se stesso, un Vangelo, una Buona Notizia, una Nuova Evangelizzazione per il mondo di oggi, in particolare per il mondo scristianizzato

“In questi giorni rifletteremo in particolare sulla famiglia, che è la cellula fondamentale della società umana. Fin da principio il Creatore ha posto la sua benedizione sull’uomo e

giovedì 20 febbraio 2014

In Cristo il perdono del Padre nella Chiesa

Cristo non si interessa tanto a quante volte nella vita vacilliamo e cadiamo, bensì a quante volte noi pentiti, con il dono del Suo Spirito, ci rialziamo, ritentiamo lasciandoci riconciliare sacramentalmente con il Padre nella Sua Chiesa attraverso il ministero dei sacerdoti

“Attraverso i Sacramenti dell’iniziazione cristiana, il Battesimo, la Confermazione e l’Eucaristia, l’uomo riceve la

sabato 15 febbraio 2014

È possibile amarsi per sempre

Il matrimonio, la famiglia tra padre e madre, fondati non sulla sabbia dei sentimenti che vanno e vengono, ma sulla roccia dell’amore vero, l’amore che viene da Dio è possibile “il per sempre”

Domanda 1: La paura del “per sempre”

Santità, in tanti oggi pensano che promettersi fedeltà per tutta la vita sia un’impresa troppo difficile; molti sentono che la sfida di vivere insieme per sempre è bella, affascinante, ma troppo esigente, quasi impossibile. Le chiederemmo la sua parola per illuminarci su questo.

Ringrazio per la testimonianza e per la domanda. Vi spiego: loro mi hanno inviato le domande in anticipo…Si capisce…E così ho potuto riflettere

martedì 11 febbraio 2014

Direttiva pastorale di Papa Francesco per divorziati o separati

Attraverso il discorso ai presuli della Conferenza Episcopale di Polonia la direttiva pastorale di papa Francesco per chi ricorre al divorzio o alla separazione di fatto: interrogarsi su come assistere coloro che vivono in questa situazione, affinché non si sentano esclusi dalla misericordia di Dio, dall’amore fraterno di altri cristiani e dalla sollecitudine della

venerdì 7 febbraio 2014

Poveri in spirito per vivere e non vivacchiare


Poveri in spirito per vivere e non vivacchiare ed essere “uomini delle Beatitudini” come lo è pienamente Gesù e lo propone come via della vera felicità

“La prossima tappa del pellegrinaggio intercontinentale dei giovani sarà a Cracovia , nel 2016. Per scandire il nostro cammino, nei prossimi tre anni vorrei riflettere insieme a voi sulle Beatitudini evangeliche, che leggiamo nel Vangelo di

mercoledì 5 febbraio 2014

Preghiera 48

11 febbraio 2014: XXII Giornata mondiale dell’ammalato

Agli Angeli di luce dell’Immacolata di Lourdes il compito di
guarire, liberare, consolare

Omelia:
Crocefisso risorto “sarò sempre con voi”, con l’umanità nel suo insieme e con ciascuno in particolare, opererò continuamente adesso ciò che allora operavo nel ministero pubblico e oggi compio attraverso la mia Parola e i sette sacramenti da me istituiti e i sacramentali istituiti dalla mia

Benedetto XVI aperto alla verità dovunque si trovi

In una accezione oggi quasi perduta Benedetto XVI è aperto alla verità dovunque si trovi, si confronta con il pensiero non solo dei teologi cattolici, ma anche dei portavoce di altre religioni, dei progressisti laicisti, degli atei, e dei filosofi pagani e antireligiosi del passato e del presente. Con questo atteggiamento distingue tra “laicismo” e “sana laicità” e per questo insiste sul primo dei diritti cioè la libertà di religione a fondamento delle leggi, delle regole per evitare il positivismo sia politico che giuridico

“Uno degli aspetti più memorabili della mia visita pastorale negli Stati Uniti  è stata l’opportunità che mi ha offerto di riflettere sull’esperienza storica americana della libertà