Il Papa 'digiuno per la pace il due Febbraio'

Gian Guido Vecchi, in "La Nuova Bussola" – 25 Febbraio 2022

 

CITTÀ DEL VATICANO — «Ho un grande dolore nel cuore per il peggioramento della situazione nell'Ucraina. Come me tanta gente, in tutto il mondo, sta provando angoscia e preoccupazione. Ancora una volta la pace di tutti è minacciata da interessi di parte».

 

All'udienza generale, davanti agli «scenari sempre più allarmanti» che si mostrano in queste ore, Papa Francesco ha lanciato un appello «a tutti, credenti e non credenti» per «una giornata di digiuno per la pace», il 2 marzo: «Gesù ci ha insegnato che alla insensatezza diabolica della violenza si risponde con le armi di Dio:, con la preghiera e il digiuno: invito tutti a fare del 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri, una giornata di digiuno per la pace. Incoraggio in modo speciale i credenti che perché in quel giorno si dedichino intensamente alla preghiera e al digiuno. La Regina della pace preservi il mondo dalla follia della guerra».

 

L'appello a tutti, e in particolare «ai credenti», è significativo.

 

Le parole di Francesco, per una volta, non sono rivolte anzitutto ai cattolici , ma in generale ai cristiani: «Dio è Padre di tutti, non solo di qualcuno». Già domenica aveva detto all'Angelus: «Com'è triste, quando persone e popoli fieri di essere cristiani vedono gli altri come nemici e pensano a farsi guerra!».

 

La tensione tra Russia e Ucraina si riflette nella divisione, sempre più aspra, tra le chiese ortodosse dei due Paesi. La situazione ha cominciato a precipitare nel 2014, con l'annessione russa della Crimea. Nel 2018 il «Concilio di unificazione» riunito a Kiev ha sancito la nascita di una Chiesa ortodossa nazionale ucraina autocefala, cioè indipendente dal Patriarcato di Mosca. Il riconoscimento della Chiesa ucraina da parte del patriarca di Costantinopoli Bartolomeo ha rappresentato una spaccatura drammatica nel mondo ortodosso. Il patriarca di Mosca Kirill ha parlato di «pseudo-concilio» e di «scismatici ucraini"

Commenti

Post popolari in questo blog

Anglicani

Prosperi, 'Delicatissimo momento per Comunione e Liberazione. Evitiamo atteggiamenti che ostacolino l'obbedienza alla Chiesa e la nostra unità'

I peccati che mandano più anime all'inferno