Non date per scontata la non fedeltà di presbiteri

Monsignor Giuseppe Zenti, "il Seminario" -Aprile/Giugno 2021 n. 198

" [ … ] Carissimi ordinandi presbiteri, lo Spirito Santo è desideroso, e quasi impaziente, di entrare in voi con tutta la sua potenza trasformante, al fine di fare di ognuno di voi un altro Cristo Pastore, a servizio radicale della salvezza del popolo di Dio. E proprio in questa nuova identità, intende realizzare in voi una vita santa [ …]. Mirate alla santità e sarete davvero felici.

 Su questo orizzonte, carico di fiducia e di speranza, desidero tracciarvi i principali snodi di un percorso di autentica santità. Realizzata sulle sue pietre miliari [ …  ].

L'umiltà, fondamento di ogni grandezza umana. Ognuno dica in cuor suo: tutto ho ricevuto da Dio, vita, fede, energie, talenti, vocazione presbiterale; tutto voglio donare ai fratelli in nome suo: tutto in me è grazia. [ … ]

La fede matura e consapevole, radicata nella Parola di Dio e consolidata dal Magistero della Chiesa e dal patrimonio dei grandi Padri della Chiesa.

La passione per il Vangelo. Come l'apostolo Paolo, possiate sempre dire anche voi: "Per me evangelizzare è un bisogno vitale. Guai a me se non evangelizzo!". È la mia vita. Detto diversamente, faccio tutto per il Vangelo, per far conoscere e amare Gesù, memori dell'aforisma di Agostino: "Si ama solo chi si conosce e lo si conosce per amarlo". [ …] Parlatene sempre, per esuberanza del cuore, cioè con parresia. Soprattutto con i giovani. [ … ]

Fate della Messa da voi presieduta [ … ] la fonte e il vertice del vostro ministero. Presiedetela con fede, con convinzione, con devozione esemplari e affascinanti. [ … ]

Trasmettete assiduamente il dono della Misericordia con il Sacramento della Confessione e ricevetelo anche voi con una certa regolarità.

Siate fedeli alla Liturgia delle Ore, come nutrimento personale e come dono per l'umanità intera nelle sue traversie.

Impegnatevi a mantenere viva la comunione fraterna presbiterale, [ … ] pregando reciprocamente per essere tutti e ciascuno docibili allo Spirito santo, Spirito di santificazione. [ … ] Si radichi in voi sempre più il senso dell'essere Presbiterio, nel cui nome siete sempre chiamati ad agire. Sotto la guida del Vescovo pro tempore. [ … ]

Nonostante la cultura secolarizzata, [ … ] che dà per scontata la non fedeltà, voi siate perseveranti. Non mettete in conto retromarce per nostalgie di ciò che avete lasciato liberamente, per amore. [ … ]

Ricordate che voi appartenete a Cristo. Radicalmente. Per sempre. Per chiamata sua. Per infinita e divina benevolenza. [ … ]

Perciò, [ … ] riservate una singolare e premurosa attenzione alle vocazioni. Siate sensibili, ipersensibili, ai segnali di possibili vocazioni al presbiterato, inviati dallo Spirito. [ … ]

Carissimi ordinandi, [ … ] contate sulla vicinanza del Vescovo, del presbiterio, dei diaconi, dei consacrati/e, dei laici ai quali siete inviati [ ..]. E, riservando a Lei una tenerissima e filiale devozione, contate sulla protezione della vergine Maria. Madre del vostro sacerdozio ministeriale.

 

  

Commenti

Post popolari in questo blog

Anglicani

Prosperi, 'Delicatissimo momento per Comunione e Liberazione. Evitiamo atteggiamenti che ostacolino l'obbedienza alla Chiesa e la nostra unità'

I peccati che mandano più anime all'inferno