Il cardinale Sarah e la strada della Bussola

Riccardo Cascioli in "La Nuova Bussola" – 1novembre 2022

«Nel farvi promotori della verità, non rinunciate mai a presentare con chiarezza la verità di Gesù Cristo, l'unica che trasforma la nostra vita e la salva. Come quotidiano cattolico avete senza dubbio un grande onore, che è quello di avere la coscienza di essere aiutati e sostenuti dalla presenza del Signore, ma avete innanzitutto un grave compito di responsabilità, che è quello di annunciare il messaggio di Vita, di verità e di bellezza di Gesù, senza modificarlo o adattarlo alle esigenze del mondo». Queste parole, che ci ha rivolto il cardinale Robert Sarah, prefetto emerito della Congregazione per il Culto divino, sabato scorso 29 ottobre nell'omelia della Messa celebrata per la Giornata della Bussola, costituiscono un grande incoraggiamento per noi e vanno al cuore dell'esperienza del nostro giornale.

 

Esperienza che si è resa evidente proprio con la Giornata, che ha visto affluire alla Comunità Shalom di Palazzolo sull'Oglio oltre 700 persone, una piccola parte rappresentativa dei tanti che ci seguono e che – come ha detto il cardinale – ci sostengono con la preghiera perché «desiderano veder trionfare la presenza del Signore e la verità del Suo Vangelo». Chi c'era, infatti, ha vissuto una vera esperienza di popolo, che si è radunato anzitutto attorno all'altare del Signore per rendere grazie e per consacrarsi di nuovo a Lui attraverso il Cuore Immacolato di Maria; per seguire quindi la profonda meditazione del cardinale Sarah sul tema della Giornata ("Quello che abbiamo di più caro è Cristo", il cui testo abbiamo pubblicato ieri); e per ascoltare le testimonianze del pomeriggio, di cui daremo più precisamente conto nei prossimi giorni (e i cui video verranno pubblicati integralmente).

 

La verità che perseguiamo non corrisponde alla pretesa di ricostruzione precisa e obiettiva dei fatti; ma al tentativo di comprendere il senso profondo di questi fatti, che cosa dicono a noi nella prospettiva del nostro destino e di quello dell'umanità intera. Perché il messaggio di Gesù passa attraverso le circostanze della nostra vita, da quelle più personali fino ai grandi eventi internazionali dell'epoca in cui viviamo. Comprendere il senso profondo degli eventi, scoprirne la corrispondenza con il nostro cuore e comunicarlo: così si annuncia «il messaggio di Vita, di verità e di bellezza di Gesù, senza modificarlo o adattarlo alle esigenze del mondo». Questa è la strada che ci ha indicato il cardinale Sarah e questo è il cammino in cui ci impegniamo a crescere, nella fedeltà alla Parola di Gesù e alla preghiera.

 

«Senza l'insegnamento di Gesù – ci ha detto ancora il cardinale Sarah - le nostre vite e gli stessi articoli dei mass media, sarebbero pieni di parole umane che non saziano il cuore dell'uomo, ma al contrario lo impoveriscono e lo allontanano dalla sorgente di verità e di bellezza». Ecco, la Bussola non vuole essere un giornale che aggiunge «parole umane» alle altre tante parole umane di cui sono pieni giornali, radio, tv e social. Non servirebbe a niente, se non ad aumentare il frastuono di notizie e opinioni che si accavallano l'una sull'altra.

 

Desideriamo crescere proprio nella capacità di vivere quella verità e bellezza che tutti gli uomini attendono, e nel «presentare con chiarezza la verità di Gesù Cristo (…) senza modificarla o adattarla alle esigenze del mondo», ma piuttosto declinandola nella lettura dei fatti che la cronaca ci pone davanti.

 

Il cardinale Sarah, prendendo spunto dalla liturgia che celebrava il Cuore Immacolato di Maria, ha anche suggerito il metodo infallibile per vivere questo legame con il Signore: il rosario. «La preghiera del rosario – ci ha detto – è da considerarsi l'orazione per eccellenza, preferita dalla Vergine Maria, con la quale possiamo rivolgerci a Dio e affidarci nelle sue mani. Davvero il santo rosario è una catena dolce che ci riannoda al Signore. Mediante tale preghiera il nostro cuore, per intercessione della Vergine Maria, entra in relazione profonda con Dio e con la vita di Gesù e i misteri della Salvezza». Anche questo è un nostro impegno, da anni la preghiera del rosario è il fulcro della nostra giornata di lavoro. E dall'inizio della pandemia la preghiera del rosario dalla redazione della Bussola va in diretta streaming sul nostro canale Youtube, ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 12.45. Ed è un appuntamento a cui invitiamo tutti i lettori, perché sia la nostra comunione a far crescere la Bussola nella direzione auspicata dal cardinale Sarah.

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Anglicani

Prosperi, 'Delicatissimo momento per Comunione e Liberazione. Evitiamo atteggiamenti che ostacolino l'obbedienza alla Chiesa e la nostra unità'

I peccati che mandano più anime all'inferno