Messaggio della Madre del Lungo Cammino

Messaggio della Madre del Lungo Cammino 

25 dicembre 2023 – ore 14,55

Messaggio della

Madre del Lungo Cammino

25 dicembre 2023 - ore 14,55

V. Segno della croce.

Ave, o Maria, …

Salve, Regina, …

Salve, o Madre celeste.

M. Gloria a Dio e pace a voi.

Cari figli, oggi è sorto un nuovo giorno, giorno di festa, giorno di amore, e io vi dono il mio amore,

il mio Gesù, per la vostra salvezza.

Si fonda nei vostri cuori l'amore per Gesù e vi invito tutti a non sciupare questo tempo.

Gesù è amore, Gesù è vita, Gesù è via, Gesù è figlio di Dio, e sarà Lui a donarvi la gioia che

cercate.

Pregate, pregate, pregate figli cari, perché la vostra preghiera serve, la vostra preghiera è urgente,

la vostra preghiera è necessaria.

Io vi sono sempre accanto e voglio portarvi a una fede viva, vera.

Ho visto e vedo che, purtroppo, il Santo Natale è venuto per altre cose, non per la mia venuta. Sono

amareggiata, triste, e la mia amarezza la trasmetto anche a voi perché non è così, non è giusto.

Oggi è nato il Salvatore, il Salvatore del mondo, il Salvatore nostro, ma per molti conta molto di

più il pranzo, l'allegria, la montagna, il mare.

Questi sono tutti doni che Dio ha dato, vengono da Lui, ma voi non potete usarli in questo modo!

Io vi sono sempre accanto, voi pregate per me.

Grazie di essere venuti alla mia chiamata. La mia prossima sarà il 10 marzo alle ore 15,30.

Ora sollevate i vostri oggetti, ogni vostra cosa cara, saranno benedetti. Inginocchiatevi!

E la benedizione di Dio Padre, di Dio Figlio, dello Spirito Santo, scenda su tutti voi, sul mondo

intero, e vi accompagni sempre.

[Tre Padre nostro].

V. La Madonna è vestita di bianco, con manto azzurro e velo bianco. Sulle sue braccia tese tiene il suo

Bambino Gesù, vestito con una tutina bianca. Sopra la sua testa un'aureola luminosa; sopra la testa

della Madonna un'aureola luminosa. Alle sue spalle, San Giuseppe vestito con un mantello marron

scuro, barba bianca. Un po' più in alto, lo Spirito Santo. È buio, notte fonda. Da qualche sentiero

scendono poche pecorelle, due pastori: uno sottobraccio tiene della paglia, l'altro sottobraccio tiene

del fieno. Alcune pastorelle scendono anche loro, hanno dei sacchi, che li trascinano per terra ma

non so cosa ci sia dentro. Il tutto è illuminato da lanterne che tengono in mano pastori e pastorelle.

Mi sembra di aver detto tutto.

Caro Bambino Gesù, Tu che sei nato, sei vissuto, sei morto, sei risorto. Con la Tua bontà e il Tuo

infinito amore, aiutami a non peccare più. Lavami, fammi diventare più bianco della neve.

[Recita di tre Ave Maria, in latino, seguite da un segno di croce e dal canto finale Astro del Ciel].

Gruppo Preghiera "Madre del Lungo Cammino" – via Scuderlando nr. 56/a – Castel d'Azzano (VR)

www.madredellungocammino.com

1

Commenti

Post popolari in questo blog

Anglicani

I peccati che mandano più anime all'inferno

Sulla bellezza della Messa “Tridentina”